La fine dei festeggiamenti riservati al Santo Patrono della Città ha rappresentato la continuazione di una fase di super lavoro per le forze dell’Ordine.

A seguito dell’attività di prevenzione e tutela del territorio, condotta con perizia e discrezione dagli agenti della Questura di Paola, un importante risultato è stato ottenuto in merito ad un grave fatto di cronaca avvenuto nella nottata di ieri.

Subito prima che la Città si riunisse sotto la luce dei fuochi artificiali, una telefonata anonima – giunta al Commissariato della Polizia di Stato – ha avvisato gli agenti al comando del Questore Anzalone e diretti dal Commissario Raffaella Pugliese, del fatto che forti urla femminili provenissero da uno stabile sito nel popoloso rione Colonne.

Inviata immediatamente una volante, gli agenti sopraggiunti si sono trovati dinnanzi ad una scena che non lasciava adito a molti dubbi. Riverso a terra con la testa sorretta dalla propria compagna, il cittadino romeno Andrei Laurentiu Hacman, presentava evidenti segni di un’aggressione culminata nel solco di una “seria ferita” al capo. Talmente seria che i sanitari del nosocomio cittadino hanno giudicato guaribile in 25 giorni.

I fatti: Andrei Laurentiu Hacman e la sua fidanzata, Bianca Alexandra Gherman, erano a casa quando Pandel Gherman (romeno anch’egli) ha formulato loro una richiesta di soldi che non ha trovato accoglimento. Sentendo rifiutata la propria istanza, Pandel Gherman avrebbe perso la calma aggredendo il giovane connazionale con un oggetto che gli agenti sopraggiunti avrebbero identificato in un bicchiere, i cui frammenti sono stati trovati nel corso di un sopralluogo dal quale è emersa anche la presenza di diversi schizzi di sangue sulle pareti della casa.

Considerando l’immediata testimonianza della ragazza che accudiva il proprio compagno, e conoscendo i precedenti dell’aggressore – già noto per essere un “senza fissa dimora”, incline alla rissa e portatore abusivo di armi – l’attività investigativa si è concentrata sull’obiettivo di arrestare un “soggetto pericoloso incline a commettere reati contro la persona” e potenzialmente in grado di reiterare gli stessi.

Con questo livello di allerta i controlli sono stati capillari ed il risultato è giunto immediatamente. Quattro ore dopo la denuncia – infatti – gli agenti sono riusciti a fermare Pandel Gherman ed ilSost. Proc. Della Repubblica di Paola, d.ssa Maria Camodeca ha disposto l’accompagnamento dello stesso presso la Casa Circondariale di Paola per rimanervi a disposizione.

L’attività d’indagine successiva, curata dal personale della squadra di P.G. diretta da Isp.C. Giuseppe Sciacca e dal personale della volante diretta da Isp.C. Antonio Montagnese, ha consentito di incriminare Pandel Gherman con le accuse di lesioni gravi e tentata estorsione.

Paola, tentata estorsione e rissa con ferito grave. Arrestato l’aggressore. ultima modifica: 2014-05-05T21:49:39+01:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista Pubblicista dall'agosto del 2013, mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.