Chissà cosa penserebbe, chissà cosa direbbe il santo patrono se potesse esternare i suoi pensieri, o, se si preferisce, se noi comuni mortali potessimo udirli. Il primo pensiero, probabilmente, il frate lo rivolgerebbe ad una sorta di paragone fra i suoi tempi e quelli coevi. Sicuramente, facendo mente locale, ricorderebbe che ai suoi tempi l’acqua non era potabile mentre oggi….. Poi rammenterebbe che il lavoro oltre 500 anni fa era una chimera per tanti mentre ora…. San Francesco, pensando all’epoca in cui è vissuto, si lamenterebbe del fatto che le strade erano pericolose e poche , mentre ai giorni nostri..e la sua mente andrebbe alla Salerno Reggio Calabria o alla Paola Cosenza.. Il patrono dei marittimi si intristirebbe pensando ai miracoli che dovette compiere versando l’apparato sanitario di quel tempo in situazioni precarie, mentre oggi… Nel XV secolo, e San Francesco lo ricorderebbe bene, i politici prediligevano il malaffare e lui stesso li dovette richiamare ai sani principi, mentre ora il santo tirerebbe un sospiro di sollievo… Nel corso della sua vita il santo paolano conobbe ricchi e potenti perché costoro tendevano ed amavano avvicinarsi a lui, mentre ora…. Ai suoi tempi la città di Paola era un feudo di un altro centro ed i suoi reggenti solevano rivolgersi ad amministratori di centri più grossi, mentre ora… Nel corso della sua giovinezza il frate pensò di costruire “una casa” per sé e per i suoi confratelli ma si scontrò con la burocrazia del tempo, mentre ora… Il santo patrono ricorderebbe che per arrivare in terra di Sicilia trovò il costo di un traghettamento eccessivo mentre ora…. Dopo un buon numero di riflessioni probabilmente San Francesco si arrenderebbe e constaterebbe che il tempo in questa città sembra essersi fermato. E così probabilmente assisterebbe quasi disinteressato alla accensione della “sua” lampada”, ascolterebbe distrattamente il discorso della consegna delle chiavi etc etc mostrando una sorta di apatia verso un paese che non cambia e non vuole cambiare. Ma forse volgerebbe il suo sguardo leggendariamente caritatevole verso quei tanti che espongono le loro mercanzie venendo da paesi lontani e che trovano un posto probabilmente simile al loro ma sicuramente uguale a quello in cui ha vissuto il santo patrono.

Se San Francesco potesse parlare… ultima modifica: 2014-05-03T22:53:21+00:00 da Il Marsiliese