A sentire gli esperti, basta una fibra di amianto finita nei polmoni per diventare soggetti ad alto rischio di tumore. Una fibra sola, non 100, non 1000, una. Una sola.

A sentire ancora gli esperti, di queste fibre ce ne sono una quantità incalcolabile sparsa in Calabria, disposte in cumuli lungo gli assi viari, stradine interpoderali, cassonetti della spazzatura, discariche a cielo aperto, tubazioni domestiche per l’acqua potabile, tetti delle case, motrici e vagoni dei treni, capannoni abbandonati, aree dismesse, etc. etc., snocciolando un elenco talmente lungo da far accapponare la pelle per tante che sono le cose “familiari” attraverso le quali ognuno di noi può esserne entrato in contatto.

sede-assessorato-ambiente-regione-calabria

La sede dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Calabria, a Catanzaro, con a fianco un capannone completamente ricoperto da eternit.

Si pensi che persino di fianco alla sede dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Calabria, a Catanzaro, c’è un capannone completamente ricoperto da eternit, posto lì a dimostrare la scarsa attenzione che la politica ha rivolto ad un problema del quale ci si rende conto soltanto quando lo si affronta da un reparto di oncologia. Perché – come già detto – le fibre di amianto sono responsabili di una grave patologia tumorale chiamata mesotelioma, un cancro talmente infido da avere un’incubazione di 15-45 anni ed un decorso mortale di 24 mesi (al massimo). Una patologia dolorosa conosciuta da troppi cittadini e da una stragrande parte di lavoratori (ferrovieri in primis), che coinvolge il destino di interi nuclei familiari i quali – se sommati – in Calabria raggiungono una congrua percentuale di abitanti.

Contro questo stato di cose, e per informare degnamente la popolazione, a Paola è stato organizzato un incontro che venerdì scorso ha visto partecipi molti cittadini e diversi oratori competenti. Per amplificare questo messaggio e non lasciarlo cadere nel dimenticatoio, chiunque volesse può dare un’occhiata al video che segue, nel quale s’è cercato di riassumere le parole e le sensazioni di chi, contro questo pericolo mortale per i calabresi, lotta e si scontra da tanto tempo.

Buona Visione.

Amianto disseminato ovunque. Pericolo mortale per i calabresi ultima modifica: 2014-06-18T11:34:35+00:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista Pubblicista dall'agosto del 2013, mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.