Il corpicino senza vita di un infante è stato rinvenuto questo pomeriggio dai soccorritori allertati dalle urla che provenivano da un appartamento di rione colonne a Paola.

Stante una ricostruzione formulata a partire dalle voci udite nel quartiere, sembrerebbe che in seguito a quello che a tutti è parso un alterco domestico, coloro che sono accorsi in casa avrebbero trovato il corpicino dell’infante di 4 mesi privo di vita, probabilmente vittima di un’asfissia.

Tuttavia gli inquirenti avrebbero già fermato un uomo che in questi minuti sarebbe sotto interrogatorio. Stanti alcune indiscrezioni sembrerebbe possa trattarsi del giovane padre della vittima.

Le iniziali dell’uomo sarebbero M.Z. e pare che – dopo un periodo trascorso da “emigrante” in alta Italia – abbia fatto ritorno a Paola. I sospetti su di lui sarebbero fortissimi, e pare che gli agenti accorsi abbiano dovuto salvarlo dal linciaggio della folla immediatamente raduntasi nei pressi dell’indescrivibile scena del crimine.

La piccola R.Z., stanti le reazioni dei residenti del quartiere, sarebbe rimasta vittima delle inconsulte reazioni che il padre – pare con trascorsi di tossicodipendenza – negli ultimi tempi manifestava di frequente. Ancora vige il più stretto riserbo sulle condizioni di salute della mamma. La compagna di M.Z. sarebbe attualmente in stato di shock.

Nessuna conferma ufficiale è giunta nel merito, quindi restano in piedi tutte le ipotesi – compresa quella di un arresto cardiaco causato da un’asfissia, conseguenza di un probabile rigurgito – tutte possibilità che soltanto l’autopsia disposta dalla procura potrà chiarire nei prossimi giorni.

[FLASH] Paola – Morte in culla, si indaga ultima modifica: 2015-07-09T19:34:41+00:00 da Redazione
Redazione

About