“Due perfette sconosciute al mondo del teatro”. Così si presentano due reggine doc, Barbara Modaffari e Ketty D’Amico alle compagnie teatrali alle quali propongono i loro originalissimi testi. Un’amicizia nata per caso, tramite un social network, tra un’urbanista, Ketty, il cui sogno era scrivere e vedere messa in scena una commedia teatrale brillante, e un’infermiera, Barbara, che mai avrebbe pensato di avere un giorno a che fare con il teatro. La conoscenza della tecnica teatrale della prima e la fantasia della seconda hanno dato inizio ad una collaborazione così casuale come “brillante”, e dato vita a una serie di personaggi, trame e battute che sono stati molto apprezzati da chi, da tanti anni, calca le scene del teatro amatoriale. Tra questi l’Associazione Teatrale Cepros di Corleone, compagnia teatrale amatoriale, nata nel 1985 il cui presidente Giacomo Badami e i quali attori dedicano il loro tempo libero con passione e dedizione al teatro e amano testi particolarmente brillanti che consentano a loro stessi di divertirsi durante le prove, ma soprattutto di portare tante risate al loro affezionato pubblico. La Cepros  ha scelto “Madame Cuncetta e a figghia schetta” nella quale una sedicente veggente e cartomante vorrebbe sposare la propria figlia ad un ricco vedovo. Tra intrecci, colpi di scena ed anche qualche momento di commozione si snodano otto personaggi che garantiscono tante risate. Il debutto il 30 aprile al Cine Teatro Martorana di Corleone per la prima messa in scena in assoluto della commedia che è stata registrata nel gennaio di quest’anno. La Cepros non è stata l’unica compagnia a voler offrire al suo pubblico le risate create da queste due autrici: anche la compagnia di Rodì Milici, nel messinese, “I Sfrattati”, si sta preparando per il debutto che avverrà ad agosto e la vedrà ospite nelle piazze dei comuni che già si affrettano a prenotare una serata. Come loro altre compagnie della Calabria, cosentine e catanzaresi. “Le nostre commedie nascono in dialetto reggino, ”ci racconta Barbara ”ma è un grande onore e un grande vanto per noi vederle interpretate in altri dialetti, scelte da registi e recitate da attori che nella loro vita hanno letto e valutato centinaia di testi e che, a loro dire, hanno difficoltà durante i primi giorni di prove, a trattenere le risate suscitate dalle battute di spirito di cui sono ricche le nostre commedie”.  “Il feeling che si è creato tra noi, nonostante la distanza, lei a Cosenza, io a Roma ” racconta Ketty “ è incredibile. E pensare che il nostro primo incontro è stato dopo mesi di conoscenza e collaborazione tramite social network. Ovviamente ci siamo incontrate nella nostra splendida e amata Reggio Calabria. Ci completiamo perfettamente e quello che ci fa capire se abbiamo raggiunto il nostro obiettivo sono le tante risate che ci suscita la rilettura delle nostre opere”. Mentre queste due “sconosciute”, che ormai tanto sconosciute non lo sono più, dopo “Madame Cuncetta” e “U niputi di Monsignore” sono già al lavoro sulla terza commedia e garantiscono che il loro impegno sarà massimo per tenere alta l’attenzione del teatro amatoriale su di loro, l’appuntamento con le risate garantite dalla Cepros è per il 30 aprile al Cine Teatro Martorana di Corleone.

 

Associazione teatrale CEPROS di Corleone: Una tradizione culturale-teatrale che dura da più di 30 anni.

 

L’associazione CEPROS “Pino Palazzo” nasce a Corleone nel 1985 per iniziativa di alcuni giovani che avevano deciso di spendersi in ambito culturale per il territorio corleonese.

L’attività della nostra associazione inizia nel 1986 e nel 1990 si arricchisce con la formazione di un gruppo teatrale che ininterrottamente anno dopo anno, sino ad oggi, ha rappresentato circa cinquanta lavori teatrali con almeno cento repliche rappresentate tra la Sicilia, il Piemonte, il Trentino-Alto Adige e la Svizzera.

Il Gruppo Teatrale CEPROS (Centro Promozione Socio Culturale) “Pino Palazzo” è iscritto da diversi anni alla U.I.L.T(Unione Italiana Libero Teatro) e dal 1990 opera nel settore del Teatro Amatoriale siciliano allestendo mediamente due spettacoli l’anno che vengono regolarmente rappresentati a Corleone e in diversi comuni della Sicilia, riscuotendo molto successo tra il pubblico.

Dal 1995 organizza ogni anno, anche con il patrocinio del Comune di Corleone, la RASSEGNA DEL TEATRO AMATORIALE “CITTA’ DI CORLEONE” che quest’anno ha raggiunto la XX edizione, rassegna che nei vari anni ha coinvolto decine di gruppi teatrali provenenti da tutta la Sicilia.
Nel 2000 nasce sempre in seno all’associazione CEPROS una nuova associazione che volutamente abbiamo chiamato “ Teatro Stabile Città di Corleone” con l’auspicio che al più presto Corleone possa avere un Teatro stabile; in questa ottica lavoriamo per il futuro, infatti negli ultimi anni abbiamo formato anche un gruppo teatrale giovanile che ha visto coinvolti numerosi giovani innamorati del teatro e che all’interno dell’associazione CEPROS hanno trovato modo di esprimere le proprie ambizioni teatrali.

Ci siamo, inoltre, cimentati nella realizzazione di cortei e rievocazioni storiche, ricostruendo tra le splendide vie e i suggestivi quartieri di Corleone la “Via crucis di Cristo”, “La venuta di Garibaldi a Corleone”, “L’arrivo dei Lombardi a Corleone”; tutte manifestazioni che hanno visto coinvolti non solo gli attori e i membri stabili dell’associazione, ma anche gran parte dei cittadini corleonesi che hanno così permesso la realizzazione di qualcosa di ineguagliabile.

Il gruppo teatrale CEPROS propone le proprie rappresentazioni teatrali sicuro che dal teatro, da sempre “Scuola di Vita”, i giovani e i meno giovani di ogni generazione sapranno trarne vantaggi culturali, formativi, morali e civili.

Le opere rappresentate sono:

  • 1990 – Il cortile degli Aragonesi – Autore ignoto
  • 1991 – Miseria e nobiltà – E. Scarpetta
  • 1992 – Non ti pago – E. De Filippo
  •            Il medico dei pazzi – E. Scarpetta
  • 1993 – I nipoti del sindaco – E. Scarpetta
  • 1994 – L’albergo della luna – G. Feydou
  • 1995 – I rassegna del teatro amatoriale Città di Corleone
  •            Natale in casa Cupiello – E. De Filippo
  •            Annata ricca e massaru contenti – N. Martoglio
  • 1996 – Filumena Marturano – E. De Filippo
  •            La santarella – E. Scarpetta
  • 1997 – Don Gesualdo e la ballerina – S. Savarino
  •            Processo a Gesù – D. Fabbri
  • 1998 – Napoli milionaria – E. De Filippo
  •            L’amico di papà – E. Scarpetta
  • 1999 – U contra – N. Martoglio
  •             La fortuna con l’effe maiuscola – A. Curcio
  • 2000 – Caviale e lenticchie – Scandicci e Tarabusi
  •             La patente – L. Pirandello (Laboratorio teatrale giovani)
  •             Guerrin meschino – G. Bufalino (Laboratorio teatrale giovani)
  •             Vita di San Leoluca (Patrono di Corleone)
  • 2001 – Liolà – L. Pirandello
  •            Sogno di una notte di mezza estate – W. Shakespeare (Laboratorio teatrale giovani)
  • 2002 – L’aria del continente – N. Martoglio
  • 2003 – Sogno di una notte di mezza sbornia – E. De Filippo
  • 2004 – Ora chi a mamma muriu, cu su teni u papà? – C. Maurici
  •            La lupa – G. Verga
  • 2005 – A soggira camurriusa, capricciusa e piducchiusa – C. Maurici
  •            Non ti pago – E. De Filippo
  • 2006 – Classe di ferro – A. Nicolaj
  •             Il malato immaginario – Molière
  • 2007 – A fare libero il popolo oppresso. Vita di Francesco Bentivegna – S. Lombino e N. Grato
  • 2008 – Fumo negli occhi – Faele e Romano
  • 2009 – Miseria e nobiltà – E. Scarpetta
  • 2010 – L’albergo del silenzio – E. Scarpetta
  • 2011 – I casi sono due – A. Curcio
  • 2012 – Caviale e lenticchie – Scandicci e Tarabusi
  • 2013 – La morte di carnevale – R. Viviani
  • 2014 – Le sorprese del divorzio – Bisson e Mars
  •            Mprestieme ‘a mugliereta – G. Di Maio e Masiello
  • 2015 – L’amico di papà
  •            Pericolosamente – Eduardo De Filippo
  •            I morti non fanno paura – Eduardo De Filippo
  • 2016 – Vado per vedove – Giuseppe Marotta e Belisario Randone
  •            Madama Cuncetta e a figghia schetta – Barbara Modaffari e Concetta M. D’Amico

 

Il presidente della CEPROS

Giacomo Badami

Barbara Modaffari e Ketty D’Amico vanno in scena insieme a Cepros ultima modifica: 2016-04-27T10:09:10+00:00 da Redazione
Redazione

About