Neanche viaggiasse sulla linea retta che Google Maps traccia tra due punti di una cartina, il vento gelido che spira tra le stanze del S. Agostino, è un grecale che parte dall’entroterra della provincia di Cosenza.

Ululando da ogni spiffero aggiuntosi alla crepa della seconda mancata elezione sovracomunale, vortica su se stesso con un diametro composto da almeno tre consiglieri, due assessori  e (forse) un sindaco. Sei “elementi” usciti sonoramente sconfitti dalle urne di Piazza XV Marzo, stanno dando vita un girotondo a ruota libera.

Questa spirale piroettante, giunta a trapanare le fondamenta della maggioranza, avrebbe già procurato l’essiccamento dell’olio tra gli ingranaggi del meccanismo sul quale si sorregge l’amministrazione comunale.

Prova ne è il fatto che alcune delibere hanno iniziato a traballare.

Non essendoci più le condizioni per il pragmatismo che ha contraddistinto tempi nei quali bastava un’alzata di mano per dare avvio ad ogni intenzione, ai burocrati è sorto spontaneo manifestare perplessità, tali da rallentare certe operazioni ritenute urgenti da sottoscrivere.

Perché chi è dipendente pubblico, sa che con una firma si attesta la presa in carico di formali responsabilità.

L’occhio del ciclone pare focalizzato sul documento per l’assunzione di tre tecnici, pratica da cui dipenderebbe addirittura il destino degli attuali capisettore (quegli stessi recentemente “premiati” per la loro produttività, con somme tra i quasi 11mila e i quasi 13mila euro a testa).

Se non si dovesse realizzare questa urgenza, è probabile che la coda del tifone venga recisa, spezzata in un punto di difficile intervento, quello della credibilità in prospettiva elettorale.

Con questo raggruppamento in crisi, l’ipotesi di un’alternativa per un sindaco di centrodestra potrebbe prendere quota e, a quel punto, qualcuno non avrebbe più un “nemico” da affrontare.

Paola – Ritorsioni post-provinciali: s’è temuto l’azzeramento dei capisettore ultima modifica: 2017-02-03T11:19:07+00:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista Pubblicista dall'agosto del 2013, mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.