Vedere azzeccata una previsione, a Paola, non è difficile. Come dimostrano le cronache di questo giornale, nell’ultimo periodo sono stati centrati diversi pronostici.

L’ultimo ha riguardato la procedura per arrivare al “firmatario” che, di fatto, ha inserito l’ing. Pavone – e i colleghi Mastroianni e Smeriglio – nella pianta organica del comune.

È fatta: con l’apposizione della firma da parte del dott. Mauro Perfetti (38enne di Mendicino), le carte dovrebbero finalmente essere in regola per concludere una vicenda che ha tediato – e non poco – l’esecutivo in carica.

Ripercorrendo rapidamente l’andamento dei fatti, bisogna partire dalla dichiarazione di dissesto, che ha causato l’impossibilità di assumere da parte dell’ente amministrato da Basilio Ferrari, il quale a sua volta ha dovuto trovare il modo per sopperire alla carenza di personale interna al S. Agostino.

La procedura individuata dalla giunta, almeno per quanto ha riguardato il caso specifico, è consistita nel reperimento delle figure professionali mancanti, individuandole nello scorrimento delle graduatorie dei concorsi idonei a rispondere alle esigenze di personale.

I criteri utilizzati per  la cernita dei nominativi da assumere, sono stati declinati in tre ambiti, la vicinanza tra l’ente in cui si sono attinte le graduatorie e il comune di Paola, la sua densità demografica e l’anzianità dell’elenco di riferimento.

Tuttavia, essendo stati messi in discussione con almeno due esposti in Procura, i criteri hanno dovuto passare al vaglio di due tecnici che ne validassero l’utilizzo. Un’avvocatessa, Claudia Parise (che nella vicenda avrà più di un ruolo), ha redatto una relazione funzionale alla parte legislativa, mentre un geometra (Eugenio Motta da Nocera Terinese) con l’ausilio del Gps ha provveduto a sancire le distanze che avrebbe dovuto certificare Google Maps (così come era stato sancito).

Malgrado il dispendio di tempo e fondi pubblici, dalle parti di coloro che conoscono il mestiere, nessuno ha voluto assumersi la responsabilità di ratificare l’atto d’assunzione, e il sindaco si è visto “costretto” a scucire altro denaro dei cittadini per assumere – fino alla sua decadenza – due profili funzionali ad una serie di operazioni tra le quali proprio quella di rendere possibile il collocamento, a tempo indeterminato, degli ingegneri Raffaella Mastroianni da Cetraro, Ulisse Smeriglio da Montalto Uffugo e Fabio Pavone da Paola.

Alcuni enigmi però restano in piedi, a partire dalla qualifica adoperata dal dott. Perfetti nella sua determina d’assunzione, ovvero: “Responsabile Settore Affari del Personale”; perché da decreto sindacale pare che la sua mansione fosse dovuta essere: «istruttore direttivo amministrativo, da destinare al Settore “Affari del Personale”». Volendolo considerare come “già destinato” – visto che sia il decreto che la determina risalgono allo stesso giorno (13 Aprile) – resta comunque da chiarire ciò che l’avvocatessa Parise (anch’ella, come previsto su questo giornale, alle dipendenze del comune di Paola fino alla fine del mandato Ferrari), aveva sottolineato nella relazione “acclarante” redatta su richiesta della giunta in occasione delle prime contestazioni, cioè che «L’utilizzo delle graduatorie […] deve avvenite nel rispetto di alcune condizioni […] Innanzitutto, è necessaria la previsione regolamentare di tale possibilità da parte dell’ente che intende procedere all’utilizzo (e chissà se nel regolamento del comune di Paola esiste un’eventualità del genere, ndr), la validità della graduatoria e l’impossibilità di utilizzarla per posti istituiti o trasformati successivamente all’indizione del concorso (che pare mettere in discussione la bontà di una procedura svolta nel 2010 per un’esigenza occupazionale sorta molti anni dopo, quasi a significare che la graduatoria di Cetraro sarebbe stata idonea per Paola nel caso in cui quest’ultima avesse manifestato l’esigenza di assumere in concomitanza, o in precedenza, rispetto al comune più a nord, ndr)».

Ma per questi ed altri dettagli, sarà forse opportuno rimandare alle prossime edizioni.

Paola – Trovato il firmatario per assumere Pavone, Smeriglio e Mastroianni ultima modifica: 2017-04-16T08:47:04+00:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista Pubblicista dall'agosto del 2013, mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.