Non perché sia necessario doverne parlare ogni giorno, ma giusto perché è opportuno “sviscerare” quanto più possibile un argomento che – conti alla mano – è stato probabilmente uno dei temi più discussi dell’ultima campagna elettorale, anche oggi – come ieri – si rende necessario un approfondimento sulla “costruenda” pista ciclopedonale sul lungomare cittadino.

Infrastruttura non dotata di collaudo, che ha già fatto registrare un incidente e che tanti grattacapi sta cagionando all’utenza balneare, il tracciato col quale s’era inteso porre Paola al centro di un rilancio di tipo europeo, sta rivelandosi un percorso senza via d’uscita.

Ribadendo la totale non conformità dell’opera rispetto ai progetti presentati, ciò che inizia ad assumere caratteri grotteschi è la nonchalance con cui molti avventori del waterfront “interpretano” la segnaletica predisposta come deterrente a usi non consoni dello spazio pitturato di rosso e, in alcuni tratti, delimitato con cordoli gialli già ribattezzati “torroncini”.

Dei disagi “alla luce del sole” determinati dalla penuria di parcheggi, s’è già dissertato, declinando la problematica anche sul fronte delle sanzioni comminate dai vigili.

Tuttavia dello scempio “oscuro” che ogni notte – soprattutto il sabato – prende vita, a tutt’oggi non esisteva alcuna cronaca. Ebbene, partendo dalle constatazioni “fotografiche” eseguite sul posto, si può ben dire che il weekend appena trascorso ha rappresentato il punto più basso dell’inciviltà al volante, con macchine parcheggiate lungo chilometri di pista.

Considerata dal punto di vista delle presenze turistiche, forse la questione può sembrare positiva, perché tante auto testimoniano l’interesse nutrito per Paola, ma se si pensa ai 300mila euro spesi per il maquillage, allora a qualche contribuente potrebbero iniziare a comparire segni di orticaria.

Share Button
Paola – Incivile invasione serale: auto su “costruenda” pista ciclopedonale ultima modifica: 2017-07-12T20:49:10+00:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista Pubblicista dall'agosto del 2013, mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.