«Nelle aree a domanda debole, le esigenze di mobilità dei cittadini per spostamenti sistematici ed occasionali, risultano sempre più crescenti e diversificate. In queste aree la carenza e la scarsità dei servizi di trasporto pubblico influisce sulla qualità della vita».

Con questa premessa, la giunta comunale di Paola ha principiato la delibera con la quale è stato impostato l’atto d’indirizzo per l’istituzione del servizio di “Bus a chiamata”.

Ponendolo alla base dei bisogni di mobilità della popolazione residente nelle aree poco urbanizzate e a domanda debole, caratterizzate da bassi livelli di mobilità per cause quali: la dispersione, la scarsità di popolazione e la frequenza imprevedibile degli spostamenti in particolari fasce orarie (ad esempio la fascia morbida); il servizio offre l’opportunità di accordare l’uso del trasporto a chiamata con le proprie esigenze.

«Con una telefonata si prenota il viaggio – si legge ancora nella delibera dell’esecutivo – concordando con l’operatore l’orario, il punto di salita e discesa, utilizzando anche le fermate già in uso al trasporto di linea ove possibile».

Secondo il parere degli amministratori, con questa innovazione si potrebbe ottenere: il potenziamento dei collegamenti tra le frazioni ed i centri in cui hanno sede i principali servizi sociali, sanitari, amministrativi, commerciali, sportivi; il collegamento con le località non servite dal trasporto pubblico locale; l’integrazione del trasporto pubblico su gomma con quello ferroviario; l’offerta di un servizio più calibrato sulle reali esigenze dei cittadini; una maggior sicurezza di accessibilità e personalizzazione del viaggio.

Una sorta di “taxi” collettivo e comunale.

Paola – Atto d’indirizzo per il “Bus a Chiamata”: esperimento taxi collettivo? ultima modifica: 2017-11-06T18:25:44+00:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista Pubblicista dall’agosto del 2013, mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.