Spumeggiante, già esponente apicale della “Fidapa”, professoressa e giornalista, Lucia Baroni Marino incarna tutte le qualità necessarie a rappresentare un esclusivo e blasonato club, qual è quello del Rotary “Medio Tirreno”.

La nuova presidentessa, subentrata all’efficace Libero Borsani, nel recente passato s’è già resa autrice di azioni filantropiche dirette alla scoperta del sentimento e dell’appartenenza (per un’idea in merito, clicca qui).

La sua investitura, avvenuta pochi giorni fa presso la dimora storica “Rinaldi” (conosciuta anche come ex “Villa Giuliani”) s’è tenuta dinnanzi ad un tavolo dei lavori al quale erano seduti i due assistenti del governatore, Salvatore Basso e Michele Guarnieri, che hanno rilevato l’importanza del Rotary nel mondo e nel comprensorio paolano.

Improntando il suo intervento sulla difesa dei diritti umani, la neo presidentessa ha riflettuto sull’importanza degli obiettivi consistenti nella continuità di “service” e del sostegno alle relazioni sociali, che vanno in direzione del senso di giustizia e di solidarietà.

Prendendo spunto dal monito del presidente internazionale del Rotary, Barry Rassin, la Marino ha invitato tutti i rotariani del mondo ad essere di ispirazione nell’ambito delle professioni, per meglio programmare ed attuare progetti di rilancio, con lo stesso valore etico prefigurato da Paul Harris nel 1905, a Chicago, quando fondò la prima cellula del Rotary.

«Lucia Baroni – si legge in un recente articolo del Quotidiano del Sud – ha altresì evidenziato il valore dell’amicizia e l’opportunità di offrire al territorio un sostegno che vada dalla diffusione di opinioni alla concretizzazione di un’idea umanitaria. Non ultima la segnalazione – prosegue il giornale – di donare alla Mensa solidale un’imbustatrice che sarà consegnata a Don Bruno Di Domenico, parroco della chiesa del Rosario, venerdì 27 luglio, in omaggio alla continuità di servizio che vive nel club».

Tra le varie azioni messe in campo dal Rotary Club “Medio Tirreno”, una delle più evidenti riguarda la salvaguardia della parte interrata della Chiesa di Sotterra, oggigiorno fruibile senza le difficoltà che in precedenza contraddistinguevano il sito che, in seguito all’intervento rotariano, è stato anche messo in sicurezza sul piano della salvaguardia delle opere d’arte presenti al suo interno.

Paola – La guida del Rotary Club “Medio Tirreno” passa a Lucia Baroni Marino ultima modifica: 2018-07-11T08:54:36+00:00 da Redazione
Redazione

About