L’Amministrazione comunale, in collaborazione con il Club “Scuderia Ferrari – The Official Passion” e con il “Calabria Racing” di Catanzaro (rispettivamente rappresentati da Domenico Tiriolo e Piero Canino) hanno organizzato – per il 16 Settembre – un ritrovo motoristico dal titolo: “Le Ferrari a Paola”; che al momento prevede la partecipazione di 27 bolidi di Maranello (da 6, 8, 8 special e 12 cilindri), provenienti anche da fuori regione.

Il programma predisposto per la giornata prevede l’accoglienza presso il Centro Commerciale “Le Muse” (Via Sant’Agata  ore 9.30), mezz’ora più tardi la tappa presso la parte centrale del Lungomare San Francesco (per la registrazione delle auto), alle ore 10.30 inizierà la “Sfilata di Regolarità” e, dopo una pausa di due ore (dalle 13.00 alle 15.00), ci sarà la ripresa della sfilata verso il Centro Storico, con sosta in Corso Garibaldi, la giornata si concluderà alle ore 16.30 presso il Santuario, dove si terranno le cerimonie di benedizione e premiazione.

Alla vigilia del V Centenario dalla Canonizzazione del Patrono della Regione Calabria, l’Amministrazione Comunale di Paola inizia a “scaldare i motori” con iniziative sempre più esclusive e coinvolgenti.

Sempre restando in tema motoristico, lo scorso 6 settembre l’aria di vigilia della Festa per la Madonna di Montevergine è stata “scossa” dal rombo di cinque bolidi d’epoca.

In risposta all’invito del Presidente ATS “La Riviera di San Francesco”, Giuseppe Ollio, un gruppo di cinque membri del “Triumph TR Roman Club” ha fatto tappa in città prima di recarsi a Rende per prendere parte alla “Manifestazione Titolata di abilità con strumentazione meccanica per auto d’epoca”.

Patiti della serie “TR” del celebre marchio anglosassone (disegnate però in gran parte dall’italianissimo designer torinese, Giovanni Michelotti), i “visitatori” rombanti hanno parcheggiato le loro vetture sul Lungomare cittadino, dove – a disposizione dei tanti curiosi immediatamente assiepatisi attorno alle bellezze metalliche – le macchine hanno sostato per un’intera notte prima di far visita, all’indomani, al Santuario di San Francesco.

Capitanati dal presidente del “Triumph TR Roman Club”, Roberto Bargagna, i cinque componenti del gruppo sono stati immediatamente messi a loro agio dal presidente Ollio. Provati per il lungo viaggio dalla Capitale alla Città del Santo (dove hanno dovuto affrontare le fisiologiche difficoltà insite nella gestione del traffico pre-fieristico), i “Triumphisti” hanno esaltato la gradevolezza dei propri bolidi che, malgrado siano privi di tutti quei comfort di cui sono dotate le vetture odierne, risultano sinceri, generosi e performanti come pochi altri mezzi al mondo (anzi, a detta loro, come “nessun altro veicolo al mondo”).

La gamma “TR” della casa britannica, che ha fatto sfoggio della propria bellezza sul Lungomare paolano, è una particolare produzione sportiva andata a regime dal 1953 al 1981, periodo che le cinque vetture passate in città, hanno coperto egregiamente mostrando solo i segni più autentici di un tempo che – tra carrozzerie, motori ed interni – sulle loro forme pare essersi fermato (merito soprattutto della cura cui sono sottoposte dai loro proprietari).

FOTOGALLERY

Paola: Città culla dei Motori, giovedì scorso le Triumph, domenica le Ferrari ultima modifica: 2018-09-11T10:17:49+00:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista Pubblicista dall'agosto del 2013, mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.