Come mettersi a braccetto a fare un tratto di strada insieme, immedesimandosi nei racconti narrati durante il cammino e facendo propri gli insegnamenti d’ogni passo.
Mimmo Abramo, penna radicata nell’attualità locale, ha ulteriormente affinato il tratto del suo stile, declinandolo nuovamente nella prosa letteraria di un’opera dedicata alla spiritualità.

In principio furono “I Muri del Cuore“, seguiti poi da “Incontro con Dio” e dai “Cento Aforismi dell’Anima“, tappe di un percorso intimo, maturato al punto da aver attraversato le fasi dei sentimenti terreni per varcare la soglia della contemplazione estatica, ai bordi del sentimento puro, amplificato nell’Amore vissuto nelle vesti candide dell’amicizia.

Con “Francesco, il mio Amico tra terra e cielo“, Mimmo Abramo entra nell’ambito della vitalità Cristiana, che fa del prossimo suo un uguale a stesso, in una torpedine emotiva che incrocia insieme il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo.

La figura del Taumaturgo paolano, sublimata al punto da sentirla traspirare in ogni pagina, viene resa accessibile a tutti, attraverso un linguaggio diretto e capace di giungere distintamente in ogni direzione.

Ad un giorno dalla presentazione, che avverrà domani pomeriggio alle 17.30 presso l’auditorium del Sant’Agostino (alla presenza dell’editore Michele Falco, del sindaco di Paola, Roberto Perrotta, di Padre Domenico Crupi del consigliere regionale Giuseppe Aieta) la curiosità suscitata da quest’ultima opera di Mimmo Abramo, cresce d’intensità.

La Locandina dell’iniziativa

Non resta altro che l’attesa per l’appuntamento (al quale sarebbe preferibile non mancare).

Paola – “Francesco, il mio Amico tra terra e cielo”: opera di Mimmo Abramo ultima modifica: 2018-11-07T19:03:04+00:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista Pubblicista dall'agosto del 2013, mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.