A Piano Torre, forse, sarebbe stato meglio se il tempo si fosse fermato. Perché più si va avanti e più spuntano “spiacevoli” inconvenienti per i residenti.

Ultimo, in ordine di tempo, l’allarme per la possibilità che il quartiere abbia ospitato (e stia continuando ad ospitare) manufatti dell’epoca “Eternit”, quando l’amianto era un insieme di minerali utili alla costruzione.

Sulla base di timori più che giustificati, i “pianotorresi” residenti a Paola hanno interpellato l’autorità, ricevendo la visita del Nucleo Ambientale della Polizia Municipale.

Bisogna capire se c’è il rischio che il rione che ospita il Faro, un tempo oasi sicura per le famiglie – celebre per l’organizzazione della “Festa della Mamma” e della “Sagra della Melanzana” – sia diventato davvero un’area “pericolosa”.

Perché a giudicare da ciò che si può vedere nel video che segue, non pare proprio che nel quartiere regni la nettezza.

Oltre ai manufatti che destano timori, la situazione appare degenerata nel degrado, con panni ammassati all’interno di quelli che un tempo erano “giardini” e chiazze rosse, su serbatoi ormai vuoti, a testimoniare il probabile esito di una reazione chimica.

Indipendentemente dal grado di rischio, a Piano Torre servirebbe un intervento capace di restituire ai residenti il senso di un Rione che, oggi, non s’avverte come tale.

Comunque, per una rassegna sui possibili danni da esposizione all’amianto, proprio a Paola fu organizzato un convegno, disponibile a questo link. Il Mesotelioma è una cosa assai brutta e, se di amianto si dovesse trattare, sarebbe opportuno – oltre che presenziare ai sopralluoghi delle autorità – intervenire così come la legge prescrive.

Buona Visione

Paola – Video – Preoccupazione a Piano Torre, serve bonifica da amianto? ultima modifica: 2019-02-09T19:13:43+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.