Il Tribunale di Paola, nella mattinata di ieri, ha emesso la sentenza a carico di un uomo che era stato denunciato dall’ex convivente, per i reati di lesioni, maltrattamenti e violenza sessuale.

La corte, valutate le tesi di accusa e difesa, ha disposto due anni di condanna per i reati di maltrattamenti e lesioni, escludendo il capo di imputazione relativo alla violenza sessuale, contestazione per la quale l’imputato è stato quindi assolto.

Aggiungendo anche due tipi di interdizione, il collegio penale ha quindi emanato i dispositivi aggravanti della pena. All’uomo è stato infatti vietata, in perpetuo, la possibilità di rivolgersi a qualsiasi ufficio attinente alla tutela, curatela e amministrazione di sostegno; aggiungendo la proibizione, per tutta la durata della pena, di far riferimento a pubblici uffici; inoltre è stato condannato al pagamento delle spese processuali.

La pena è stata dichiarata sospesa, mentre l’efficacia delle misure cautelari applicate nei confronti dell’imputato è risultata essere cessata.

Fra 90 giorni saranno rese note le motivazioni di una sentenza che, comunque, ha quasi ripercorso le richieste del PM, Maria Francesca Cerchiara, la quale aveva chiesto 2 anni e 8 mesi di carcere per lesioni e maltrattamenti (per la violenza sessuale non è giunta a suffragio, all’esito dibattimentale, nessuna prova utile).

Difeso dagli avvocati Giuseppe Bruno, Armando Sabato e Valentina Valente, l’uomo aveva rigettato le accuse, motivo per cui i suoi legali ne avevano chiesto l’assoluzione perché il fatto non sussiste, e in subordine il minimo della pena.

Malgrado la remissione della querela operata dalla stessa ex convivente dell’uomo, la Procura ha proceduto d’ufficio, essendo le accuse più pregnanti suffragate da certificati medici allegati agli atti del processo, nonché da testimonianze di parenti e conoscenti della vittima, e da circostanze verificate in cui le Forze dell’Ordine sono state chiamate ad intervenire presso la casa della donna, a causa del mancato rispetto da parte dell’uomo degli orari imposti dal giudice all’atto della separazione dei due.

Paola – Lesioni e maltrattamenti all’ex convivente: condannato a 2 anni ultima modifica: 2019-03-14T09:34:20+01:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista Pubblicista dall'agosto del 2013, mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.