Assistito dagli avvocati Vincenzo Fedele e Pier Francesco Perri, l’imprenditore paolano Salvatore Montanino, si è visto confermare dalla Cassazione l’annullamento della misura cautelare adottata in seguito all’operazione “Merlino” condotta dalla Procura della Repubblica di Paola.

Come si ricorderà, il presidente del consorzio di cooperative finito tra le maglie di una rete che aveva portato agli arresti – tra gli altri – del sindaco di Fuscaldo, Gianfranco Ramundo, del suo vice Paolo Cavaliere e dell’assessore Paolo Fuscaldo, era stato in prima istanza associato al regime della misura cautelare inframuraria domiciliare (poi ridotta ad inibizione dell’esercizio di imprese per dieci mesi).

Successivamente, adito il Tribunale del Riesame di Catanzaro, per Montanino era giunto l’annullamento di quanto era stato disposto dal Gip del Tribunale di Paola, decisione che la Procura rappresentata dal dottor Pierpaolo Bruni, ha inteso impugnare dinnanzi agli “ermellini” della Suprema Corte.

L’altro ieri si è dunque svolta l’udienza in merito, coi giudici romani che – accogliendo le tesi difensive – hanno dichiarato inammissibile il ricorso presentato dagli inquirenti.

Dunque si è conclusa  positivamente per il Montanino la fase cautelare relativa alle contestazioni mosse a suo carico dalla Procura.

L’esito del ricorso della Procura era tutt’altro che scontato, considerato che la Cassazione aveva disposto l’annullamento del capo s) per Paolo Fuscaldo, ovvero quello contestato in concorso con il Montanino, ordinando al Tribunale della libertà di Catanzaro di riesaminare la vicenda.

Un risultato importante, dunque, quello ottenuto dal Montanino e dalla difesa dai Giudici della Suprema Corte che hanno dichiarato inammissibile il ricorso della Procura per quanto attiene la posizione del Montanino.

Fuscaldo – Esiti post “Merlino”: inammissibile il ricorso contro Montanino ultima modifica: 2019-04-12T09:53:12+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.