Giusto per puntualizzare

I Marò sono tornati, sono in Italia e trascorreranno il Natale, Capodanno e persino, udite, udite l’Epifania a casa. Così ha deciso la Corte! Siamo tutti contenti e, dato che è Natale, ci sentiamo più buoni. Tutto bene quindi, oppure no? Andiamo con ordine e riassumiamo i fatti. I due militari, una decina di mesi fa, mentre svolgevano un lavoro, suppongo ben retribuito, certamente per errore, pare abbiano ammazzato, al largo delle coste indiane, un paio di poveracci, due pescatori, scambiandoli per pericolosi pirati. Naturalmente questa è l’accusa, non la verità acclarata, ma sapete com’è, qualche indizuccio ci sarebbe. Qualche pallottola trovata nei cadaveri, pare corrisponda a quelle in dotazione ai due mercenari. Ho detto mercenari senza alcuna volontà di offendere, ma solo per indicare chi lavora in cambio di una mercede, del resto se preferite posso dire soldati, ovvero persona che riceve un soldo. Beh, scegliete voi il termine , ma restano i fatti. Ebbene i due soldati, sono stati arrestati, imprigionati, in attesa di essere giudicati. L’Italia si appella, giustamente, al Diritto che prevede, per un reato commesso fuori dal territorio, in questo caso si parla di acque territoriali ovviamente, che il giudizio spetti alla nazione di appartenenza, cioè al nostro Paese. Questione nobilissima di forma quindi, assai poco di sostanza, se per sostanza intendiamo, come è giusto, l’omicidio, colposo per carità. I soldati, cioè percettori di soldo, hanno trascorso la maggior parte di questo periodo, non proprio in un regime di carcere duro, come è giusto che sia, ci mancherebbe, ma da poche ore sono tornati, in licenza, in Italia, per un paio di settimane. Io personalmente consiglio loro di non tornare, visto che gli Indiani tendono ad incazzarsi un po’, con che gli ammazza i pescatori, dentro o fuori le acque territoriali. Ma al di là di questa opinione e pur ritenendo, fino a prova contraria, i soldati innocenti, vorrei richiamare l’attenzione su taluni aspetti paradossali della vicenda. Qui abbiamo due presunti colpevoli di omicidio colposo, che nella peggiore ipotesi hanno ammazzato due poveracci, nella migliore hanno subito un ingiusto periodo di detenzione, anche se ripeto non proprio in una galera, trasformati in due eroi, ricevuti dal Capo dello Stato e che aspettiamo in qualche talk show. C’è qualcosa che mi sfugge in questo strano Paese. Certamente non ci sono eroi in questa triste vicenda, anzi no, ce ne sono due, poveracci che cercavano in mare da che vivere, con un lavoro, duro, pericoloso e assai poco redditizio. Qualcuno li ha ammazzati questi eroi e a casa li aspetteranno invano, a Natale, Capodanno e anche all’Epifania.

About Francesco Frangella

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

elezioni paola 2022

Paola – Il centrosinistra rompe gli indugi: via libera alla prima Coalizione

A Paola, parlare di “un” centrosinistra e di “un” centrodestra, mai come in questo momento, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: