25 Aprile 2013 Paola

25 Aprile 2013, celebrazione paolana della Liberazione

In un momento così delicato, con l’incertezza che domina finanche le coscienze internazionali, l’utilità di un Giorno della Memoria e della Celebrazione di coloro i quali si sono immolati  in nome di valori universali , è un utile richiamo al quale – è dovere di ognuno – bisogna rispondere: “presente!”

E “presenti”, in Piazza del Popolo a Paola, ce ne sono stati tanti. C’erano i  “resistenti” locali, silenziosi come dei certificati affissi  sui lembi di una tenda  allestita a galleria d’immagini e foto documentanti l’esistenza di una resistenza paolana fatta di carne e ossa, nomi e volti raccolti dalla ostinata ricerca di chi intende preservarli dal dimenticatoio. C’era il pubblico accorso al dibattito, curioso di “sentire” con i sensi propri del corpo umano, qualcosa che potesse far venire la pelle d’oca del sentimento autentico. Sul palco degli oratori c’era un moderatore che, per quanto cantilenante nel suo discorrere di un tempo che fu, proiettava nel presente un pensiero “nobile” fatto di uguaglianza, impegno e coerenza. C’erano gli oratori, comodamente immersi sulle poltrone di ragionamenti fondati sulla virtù e, quindi, argomentabili con la facilità di chi sa di essere dalla parte giusta, la quale non è necessariamente la più ovvia (l’attualità nazionale è qui a testimoniarlo). C’erano i politici, lampi di sguardi sempre accorti quando c’è una piazza gremita. C’era “presente”, il presente.

Il Sindaco Basilio Ferrari, che pur non avendo partecipato istituzionalmente all’iniziativa organizzata dal movimento “Cambia Paola”, si è espresso in termini molto positivi in merito alla manifestazione. Appellandosi spesso ad un riferimento che nella civile corrispondenza di sociali intenti aveva il suo fulcro, il Primo Cittadino della Città di San Francesco ha plaudito alla “Liberazione”, rivendicando la comune avversità umana contro ogni sorta di totalitarismo dispotico. A lui vanno le scuse della nostra Testata per l’inconveniente tecnico che ne ha impedito la registrazione dell’audio sulla traccia dell’intervista che gradevolmente ci aveva concesso.

Il Consigliere Graziano di Natale, anch’egli presente (come anche il Consigliere De Rosa e l’Assessore Mannarino), si è detto fiducioso nei confronti del vento che spira dalla sinistra e che soffia di sentimenti “eterni” come l’amore per la Resistenza, perché potrebbe costituire il rigonfiamento nelle vele appese verticalmente lungo gli alberi della nave PD.

C’era Marta Perrotta che, seppur debilitata da un fastidioso torcicollo, ha mostrato la forza della sua grazia ed il convincimento in un progetto che, già alle scorse amministrative, si è finora dimostrato quasi vincente a livello elettorale e sicuramente preponderante rispetto ai risultati sin qui raccolti dall’altra parte rappresentante la sinistra cittadina.

E c’era anche “Il Marsili Notizie” che, con i contributi video che seguono, spera di aver reso un “servizio”.

I video sono due perché da una parte si è preferito privilegiare lo sguardo “politico” sulla manifestazione, dall’altra quello “etico” e “civile” degli oratori che si sono alternati sul palco. Manca la parte musicale perché il guasto tecnico di cui sopra è stato accennato, riguardante l’intervista al Sindaco, si è ripetuto per tutta la serata del 25 in Piazza IV Novembre dove, il giovane e talentuoso cetrarese Giuseppe Caruso, si è esibito in un repertorio oscillante tra i cantautori italiani e la propria produzione, dilettando i convenuti per diverse ore.

 

Celebrazioni 25 Aprile a Paola – Opinioni Civili

Celebrazioni 25 Aprile a Paola – Opinioni Politiche

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

Laterale Film Festival

Laterale Film Festival a Cosenza – 3 giorni di cortometraggi tanto particolari

Al Cinema San Nicola di Cosenza si terrà dal 7 al 9 giugno la terza …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: