Le narrazioni del territorio: film e documentari a Fiumefreddo Bruzio

monteAvrà inizio lunedì 12 agosto, in Largo Santa Domenica, nel bellissimo centro storico di Fiumefreddo Bruzio, “Le narrazioni del territorio”, evento socio – culturale dedicato alla valorizzazione del territorio locale, organizzato da Ita (Identità Territoriali Aperte) Duepuntozero, associazione no-profit nata qualche mese fa, in collaborazione con l’associazione G.D. G.B. De Michelis.

A partire dalle 21 e 15, nella prima serata, verrà proiettato il film documentario di Vittorio De Seta “In Calabria” (anno 1993) ; introdurranno il sociologo giornalista Claudio Cavaliere, e Francesco Bevilacqua, scrittore e giornalista, già conosciuto per essere autore di numerose opere a sfondo ambientalista. A moderare, le associazioni ITA 2.0 e G.B. De Michelis.

Sabato 17, stessa location, proiezione del film “Se una notte a monte Cocuzzo”, di Luciano Capponi, film del 1982 nel quale recitarono anche Pino Ammendola, Otello Profazio, il famoso cantastorie dialettale calabrese, Rosa Balistreri, cantastorie siciliana, e Totonno Chiappetta, noto attore calabrese, che sarà presente e introdurrà la serata con Fortunato Pontemezzo.

Lunedì 19 sarà la volta di “Un pagamu – la tassa sulla paura” di Claudio Metallo, Miko Meloni e Nicola Grignani, del 2011, film nato per far conoscere le dinamiche delle estorsioni ed educare, soprattutto i ragazzi, alla lotta al racket del pizzo; “In attesa dell’avvento”, di Arturo Lavorato e Felice D’Agostino, dello stesso anno, in cui si “reinterpreta” la storia; e “Lu tempu de lu pisci spata” , anno 1954, e “I dimenticati”, del 1959, entrambi di Vittorio De Seta, quest’ultimo ambientato ad Alessandria del Carretto, piccolo paese della provincia cosentina. A moderare il giornalista e scrittore Franco Laratta e il regista Claudio Metallo.

About Asmara Bassetti

.

Check Also

PasParTu: viaggio alla scoperta dell’ospitalità

Una cartina a portata di mano, scarpe comode ai piedi, un bagaglio leggero sulle spalle, …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: