Cetraro, cartuccia e proiettile spediti in busta chiusa al Sindaco Aieta

vlcsnap-2014-01-13-10h45m39s78Una cartuccia caricata a pallettoni e un proiettile calibro 9×21 sono stati spediti al Sindaco di Cetraro, nonché Assessore Provinciale all’ambiente, Giuseppe Aieta.

Nella busta era anche presente un foglietto sul quale, in stampatello, è stato scritto: “Gli errori che hai fatto te li farò pagare con la vita”. Un’inquietante minaccia che ha turbato non solo il primo cittadino ma tutta la comunità cetrarese, perché riporta indietro di diversi anni le lancette della storia di questa parte di costa tirrenica. Un territorio già martoriato e consapevole degli scenari celati dietro un atto intimidatorio di questa natura che, per quanto espressione di un soggetto che parla in prima persona, potrebbe nascondere la longa manus di qualche consorteria criminale sempre pronta a sovvertire lo stato di costruttiva calma necessaria alla democrazia.

Cetraro in questi anni ha conosciuto una vera e propria resurrezione, divenendo un punto di riferimento autorevole per tutte le realtà territoriali della costa tirrenica cosentina. Alla cittadina amministrata da Giuseppe Aieta è stato infatti riconosciuto il ruolo di Capofila per importanti progettualità da mettere in campo a livello europeo, ed i successi di manifestazioni come “Modamare” (della cui edizione di quest’anno, cliccando su questo link, potrete vedere il lungo servizio), di iniziative come l’apertura del Museo dei Brettii e del Mare (gestito da una valente cooperativa, la “C.A.S.T.E.R.”, animata da giovani cetraresi) e le risolutive prese di posizione riguardo l’inquinamento del mare (per un’idea, cliccando su questo link, è disponibile l’intervista esclusiva realizzata proprio con Giuseppe Aieta in occasione del suo intervento all’appuntamento paolano organizzato dal Comitato “Mare Pulito”), testimoniano la bontà di un progetto sul quale qualcuno, con l’atto intimidatorio di ieri, vorrebbe scrivere la parola “fine”.

Proprio per opporsi a questa eventualità, sia la politica che le istituzioni e la cittadinanza, hanno fatto pervenire al Sindaco la propria solidarietà che, proprio per rispondere all’esigenza di non far sentire isolata la comunità, sarà il cardine portante del prossimo consiglio comunale straordinario convocato d’urgenza per discutere sull’accaduto.

Cetraro, ultimamente, è salita alla ribalta dei media nazionali per fatti riguardanti sprechi di denaro pubblico per opere ultimate e mai consegnate (l’ultimo servizio,  in ordine di tempo, è stato quello dedicato da Striscia la Notizia alla struttura che avrebbe dovuto ospitare la pretura), opere per le quali Aieta si è espresso e speso in prima persona affinché potessero trovare una ricollocazione consona agli standard di gradimento di una città a vocazione europea. Una città che qualcuno vorrebbe veder risprofondare nelle secche medievali di una mentalità oscurantista e minacciosa.

About Francesco Frangella

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

Omicidio Roberta Lanzino, 27 anni per scoprire il dna dello stupratore

COSENZA – Sembra ormai un paradosso ma dopo circa trent’anni dal delitto Lanzino, i RIS …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: