scopelliti presiede ancora

Scopelliti presiede ancora? È emergenza democratica?

Nonostante si sia dimesso, nonostante sia stato sospeso, nonostante sia un pregiudicato – a quanto pare – Scopelliti Giuseppe non è ancora in grado di sentirsi un ex per la Regione Calabria.

Come un innamorato non più corrisposto, l’atteggiamento di colui che fu Governatore di una penisola regionale, sembrerebbe indirizzarsi verso la creazione di una situazione tale da condizionare il presente ed il futuro dei calabresi. Il presente in quanto la nomina di Moretti, a sostituto di Scarpelli, sarebbe stata determinata da un regolamento di conti interno alla galassia del nuovo centrodestra dove, tra i potenti orbitanti, sarebbe in atto una furiosa resa dei conti. Il futuro, in quanto da questa nomina potrebbe conseguire uno stallo dei rapporti con l’eventuale nuova amministrazione regionale che andrebbe ad insediarsi dopo le prossime elezioni.

La mancata elezione a Parlamentare Europeo, sommata allo scarso gradimento “interno” relativo ad una poltrona da sottosegretario del Governo Renzi, ha indotto Scopelliti Giuseppe a regolarsi come meglio ha potuto e, nel caso del direttore dell’Asp bruzia, come meglio ha creduto nei confronti dei fratelli Gentile (a cui Scarpelli era dato “vicino”).

Sulla vincenda è intervenuto duramente il deputato e segretario regionale del PD che, con una nota intitolata “Scopelliti presiede Giunta è emergenza democratica”, così si esprime: «É sempre più evidente che alla Regione si è perso il senso della misura. É grave che Scopelliti, oggi (“ieri”, n.d.r.), abbia di fatto presieduto la seduta di Giunta. É come se avesse voluto mettere la sua firma sulla destituzione del dirigente dell’ASP di Cosenza. Scopelliti ha voluto così dare prova che si è scatenata una vera e propria faida all’interno del NCD. Ha sostituito Scarpelli dopo che i fratelli Gentile non l’hanno votato e dopo averlo tenuto in carica mentre era sospeso dalle sue funzioni dalla Magistratura». Dice ancora Magorno: «Oltre a questo si rappresenta inoltre una situazione che da l’idea di una regione sottoposta al saccheggio, mentre i governanti sono in fuga dopo la caduta dell’impero. Infatti, pare sia stato nominato, senza il voto dell’UDC e di Forza Italia, Alessandro Moretti, esponente di una lobby romana vicina a Scopelliti e del subcommissario Andrea Urbani. É giusto che i calabresi sappiano che ci troviamo di fronte ad una vera e propria emergenza democratica».

About Redazione

Check Also

valentina gravina

Paola -Elezioni- Candidati: si presenta Valentina Gravina (Ciodaro sindaco)

Nota dell’aspirante consigliere comunale Candidata nella lista “Forza Paola Domani”, a sostegno della dottoressa Emira …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: