Franco Malanga organizza questo appuntamento ormai da tanti anni e, come ogni volta, il Medioevo torna a riecheggiare “formalmente” sulle strade dell’attualità.

“Formalmente” nel senso che si tratta di una sfilata in costume che – partendo appunto dallo stile medievale – si snoda (e si snoderà anche quest’anno) dal popoloso quartiere “Rocchetta”, alla Piazza centrale di Paola per poi ritornare lassù da dove si parte. “Formalmente” costumati ma perennemente medievali, senza forzare troppo l’immaginazione è una situazione che a Paola, nel 2014, calza a pennello.

Un modo molto originale per rappresentare plasticamente la vita nella Città del Santo Patrono della Calabria, per dare un senso d’appartenenza agli abitanti di un quartiere e per lasciare un segno tangibile riguardo all’attualità, scostumata (priva del costume), che viene rappresentata ogni 21 Luglio attraverso la celebrazione della tradizione denominata ” ‘a Vulata “.

Per quest’anno, oltre al canovaccio già descritto, è previsto anche il tradizionale saggio musicale all’aperto del maestro Pino Severini e – seppure in attesa di conferma – un probabile buffet (apericena, cena o banchetto) da organizzare con l’apporto degli abitanti del quartiere e delle loro cucine. La cittadinanza è invitata a partecipare.

21 Luglio, ‘a vulata. Paola si riscopre “medievale” ultima modifica: 2014-07-17T12:55:31+02:00 da Redazione
Redazione

About