vulata

San Lucido: tre giorni sono una “vulata” col Carnevale estivo

Tra lo sfondo dal panorama mozzafiato a picco sul mare, e le antiche vie del paese, inizieranno sabato 19 i tre giorni del Carnevale Estivo Sanlucidano, arrivato alla sua 24° edizione. Il tentativo della tre giorni che prevede un ricco programma tra arte, cultura, musica e spettacoli, ha l’obiettivo di affrontare la festa tradizionale del 21 luglio, è dire “la vulata”, andando oltre il singolo giorno del carnevale estivo, che da anni è opportunità di stravaganza e divertimento prolungato:  dalla vulata della mattina, in cui ci si tuffa (o butta, sarebbe il caso di dire, considerato il buttare a mare dei corsari) vestiti in ogni modo, sino alla festa in maschera della sera.

Lo sforzo organizzativo quest’anno ha visto la cooperazione di diverse associazioni che in comune accordo hanno organizzato le diverse giornate e una divisione degli spazi con il fine di coinvolgere più zone del paese. L’organizzazione ha visto la collaborazione tra Amministrazione Comunale, Associazione Onda d’Urto, Arci L’Urlo del Sole, La casa del sorriso, Comitato Duemilatre, ASD “New Energy”, Pro Loco, Comitato Centro Storico, Scoglio-nati Nati allo Scoglio, Dinamika Eventi, e ASD Deborah Dancingstarsacademy.

vulata
La locandina dell’evento

Le giornate iniziano già il sabato (19 luglio) mattina con il primo interessante appuntamento, in questo caso con l’arte: a partire dalle 10, e fino alle 22, nel centro storico (Piazza Giardinetti) sarà possibile dipingere su una tela di ben 100 metri, che andrà a riempire di colore e fantasia le vie della “rotonda sul mare”, partecipando in questo modo alla prima edizione del progetto di decoro urbano “Due Passi – Mescolanza”, con lo scopo di dare un tocco di arte in più alle mura grigie della cittadina, che si trasformerà in una tela gigante da condividere con chiunque voglia esprimere i propri attacchi di fantasia e di arte. La tela, una volta ultimata, verrà divisa e consegnata alle case del centro storico, che accoglieranno i vari disegni dai propri balconi, costituendo quello che gli organizzatori definiscono “Museo Domestico”. L’appuntamento, organizzato da “L’Urlo del Sole, si concluderà con un rinfresco preparato dalla Tavernetta Letteraria e con un breve dibattito, in cui verranno spiegati gli interventi di decoro urbano che si potranno ammirare per le vie del centro storico, strutturati sulla tematica della “mescolanza”.

Per la felicità dei più nostalgici, sulla Piazzetta Panoramica, sarà presente la mostra fotografica “Carnevali estivi del passato”, per poi chiudere la serata con la musica dei Bashkim Etnofolk, gruppo che porta avanti non solo la musica tradizionale del meridione, ma anche quella Arberesh.

Molto atteso il “Palio d’aMare” Tiro del Gozzo  di domenica (20 luglio), evento culturale e sportivo, organizzato dalla Pro Loco di San Lucido, che consiste nella rievocazione delle manovre di “varo e alaggio” che i marinai effettuavano con la suddetta imbarcazione, che coinvolgerà vari paesi della costa tirrenica cosentina, al fine di dare risalto e luce alle varie realtà marinare presenti sul nostro territorio. In serata ci sarà la musica dei Twist Contest Live.

Da non perdere l’evento di  lunedì 21 alle 12. La ciliegina sulla torta che fa della vulata, anche, la festa dei pazzi, un evento che si ripete da anni, e iniziato con il tuffarsi in mare con vestiti bianchi tinti di rosso. Infatti, a mezzogiorno si metterà in scena allo scoglio, posto dove dimora la tradizione di San Lucido, l’usuale e famosa “Vulata a mare”, per rievocare la cacciata dei turchi (o, semplicemente corsari), temuti per i continui attacchi alle nostre coste e attratti dagli sfarzi un tempo ammirabili dal mare. In serata, invece, si terrà nel centro del paese, con un percorso che prende il via dal Campo sportivo di San Lucido e si conclude sulla panoramica, la sfilata dei carri allegorici, riempiendo, come in ogni edizione passata, le vie del paese di musica e divertimento, concludendo in bellezza le tre giornate di arte, cultura ed eventi che, grazie alla fantasia e alle idee degli organizzatori,  sicuramente lasceranno soddisfatti tutti coloro che vi prenderanno parte con usuale e differente estro, più conosciuto come pazzia.

di Asmara Bassetti e Fabrizio Di Buono

About Asmara Bassetti

.

Check Also

consiglio comunale paola

Paola – Il consiglio perde punti: aula smarrita su idrico, rifiuti e DUP

In prossimità della quarta ora di dibattito, l’ultimo consiglio comunale di Paola si è trovato …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: