antonio grosso school

Alla Antonio Grosso School c’è l’organetto sardo di Ivan Pili

Ivan PiliDopo essere diventata a tutti gli effetti dallo scorso settembre “Associazione musicale e culturale”, e aver aggiunto lezioni di nuovi strumenti, la Antonio Grosso School continua a crescere e migliorare giorno per giorno. E questa volta lo fa svolgendo uno stage di organetto di tecniche sarde con l’organettista di fama mondiale Ivan Pili, nel mondo della musica dall’età di 13 anni, che vanta diverse esibizioni come concertista solista in prestigiosi teatri come il Pradillo di Madrid, il Nacional de Dona Maria di Lisbona, il Théâtre du Balcon di Avignone, l’anfiteatro di Arles, il Radio city Music Hall di New York e il Cuvilliés Theater di Monaco di Baviera.

Le tecniche usate dal maestro Ivan Pili hanno fatto sì che Antonio Grosso, fondatore e maestro di organetto dell’associazione musicale, lo portasse fin qui a svolgere un seminario di tre giornate a partire da oggi 28 novembre, per i suoi allievi, permettendo così loro di apprendere tecniche diverse dalle sue,  che serviranno non solo per riuscire a suonare melodie tipiche della Sardegna, ma che potranno essere applicate anche ad altre composizioni di qualsiasi genere.

Non è un segreto infatti che la Sardegna possegga un patrimonio etnomusicologico tra i più importanti al mondo, di cui Ivan Pili rappresenta un esperto conoscitore e diffusore. Ciò grazie non solo agli studi svolti nella sua terra, ma anche alle diverse esperienze musicali e le tecniche acquisite durante gli anni di approfondimento e studio sull’organetto effettuati in giro per l’Europa, soprattutto nelle aree Basche ed Irlandesi. Non solo popolare quindi tra i suoi generi, ma più stili da aggiungere ai suoi progetti musicali e da fondere con la sua personale “impronta”.

In Sardegna il principale strumento per l’accompagnamento dei balli tradizionali è l’organetto, che è quindi sinonimo di ballo sardo. Proprio per questo la prima delle tre sessioni sulle tecniche sarde, aperta a tutti, sarà dedicata alla comprensione delle varie trasposizioni del ballo e delle sue diverse chiavi di lettura, attraversando idealmente le aree geografiche e culturali della Sardegna, ognuna delle quali ha i propri balli di appartenenza.

Le altre due giornate saranno invece dedicate interamente allo studio dell’organetto e alle tecniche di apertura e chiusura del mantice, fondamentali per eseguire i pezzi della tradizione sarda.

E per chiudere in bellezza il seminario, domenica 30 sarà dedicata alle tradizioni e al divertimento. La cultura calabrese e quella sarda si incontreranno infatti in un concerto live presso il ristorante pizzeria “La Fiumara” di Paola, in cui si esibiranno Antonio Grosso e lo stesso Ivan Pili. Il tutto contornato da un gustoso menu a base di pietanze sarde che renderanno la serata ancora più invitante. L’incontro di due tradizioni particolari e diverse tra loro che darà senz’altro vita ad un’energia musicale da non perdere.

About Asmara Bassetti

.

Check Also

Pensavo fosse un comico, invece era Troisi – Libro di Ciro Borrelli

È in libreria da ottobre il libro Pensavo fosse un comico, invece era Troisi scritto …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: