Pare non sia così coeso il fronte interno ai lavoratori coinvolti nella paradossale vicenda che vede Lsu ed Lpu paolani al centro di un garbuglio burocratico che – al momento – è denso come l’incertezza che regna sulle posizioni che costoro intendono assumere.

Dopo la nota con la quale il consigliere provinciale (e capogruppo Pd nell’aula “Lo Giudice”) Graziano Di Natale, ha comunicato del suo incontro “chiarificatore” con il presidente della Regione Oliverio, all’indirizzo di posta del “Marsili Notizieè prontamente giunta una missiva inoltrata dalla mail di uno dei lavoratori coinvolti e che, a nome di tutti loro, l’ha firmataLsu ed Lpu – Comune di Paola” (già disponibile on-line ma riproposta di seguito).

Stante l’ulteriore miscellanea generatasi, altri Lsu ed Lpu del Comune di Paola hanno inteso prendere le distanze da quanto scritto (anche a nome loro) dal collega. Ed il risultato è quello che segue.

I° Nota (probabile risposta al comunicato di Graziano Di Natale, in linea con le direttive dell’attuale amministrazione tese a “punire” il dipendente che avrebbe sbagliato)

Premesso che non accettiamo strumentalizzazioni politiche che, nella condizione di precariato in cui ci troviamo da troppi anni, appaiono fuori luogo ed anche di pessimo gusto, riteniamo doveroso precisare che quanto è avvenuto nei giorni scorsi, a nostro danno, ed a danno delle nostre famiglie, ha i propri responsabili negli uffici comunali e non nell’amministrazione comunale che invece ha fatto tutto quello che doveva essere fatto per sostenere le nostre legittime ragioni come mai prima era avvenuto. Infatti, in questa sede, ribadiamo la nostra gratitudine all’amministrazione comunale di Paola ed al suo massimo rappresentante nella persona del Sindaco Basilio Ferrari il quale, prima di ogni altro amministratore, ha dato il via alle procedure di stabilizzazione della nostra categoria, mostrandosi sempre vicino a noi LSU ed LPU e con grande senso istituzionale si è impegnato deliberando prima di tanti altri comuni.

La sensibilità del Sindaco Ferrari è stata ulteriormente dimostrata allorquando, anziché nascondere i fatti, subito dopo il consiglio comunale, ci ha avvisato del grave disguido creato dagli uffici che hanno compromesso il buon lavoro fatto e rassicurandoci, da una parte che a tale episodio seguiranno provvedimenti disciplinari e sanzionatori, dall’altra che l’amministrazione comunale si sarebbe messa in moto, come in effetti è stato, per riparare all’errore, grave, di altri.

È infatti da ieri mattina che proprio con il Sindaco e con i rappresentanti sindacali siamo a stretto contatto per tentare di risolvere una questione che non sarebbe esistita se ognuno avesse fatto il proprio dovere.

Noi LSU ed LPU non possiamo essere utilizzati come e’ avvenuto per troppo tempo come argomento per le diatribe politiche ed è ingiusto oltre che scorretto tirarci dalla “giacchetta” cambiando anche la realtà delle cose.

Sarebbe invece opportuno che finalmente tutta la politica si preoccupasse della nostra condizione e soprattutto che ogni rappresentante delle istituzioni chiedesse che vengano perseguiti come prevede la legge quegli errori gravissimi che, in questo caso, compromettono il futuro di lavoratori e famiglie.

 LSU ed LPU

COMUNE DI PAOLA

II° Nota (Presa di distanze di altri Lsu ed Lpu del Comune di Paola, rispetto a quanto scritto sopra)

Apprendiamo di una nota a firma degli Lsu e Lpu di Paola, noi non ne siamo al corrente ed anzi crediamo che sia doveroso da parte nostra ringraziare il Presidente Mario Oliverio per la disponibilità dimostrata a risolvere la nostra problematica! Crediamo che bisogna prendere atto quando le questioni vengono superata aldilà del colore politico!

Lsu Lpu Paola

Paola – Lsu ed Lpu, contrapposizioni interne tra lavoratori [Note discordanti] ultima modifica: 2014-12-24T19:24:25+01:00 da Redazione
Redazione

About