casali cosentini

I Casali Cosentini, primo esempio di “Smart Communities”

di Mafalda Meduri

COSENZA – Il prossimo 13 gennaio 2015 alle 11, negli spazi dell’Urban Lab, presso la sede del Coni sarà presentata un’innovativa proposta progettuale ideata dall’Università della Calabria e che punta alla realizzazione di smart communities. I casali cosentini potrebbero rappresentare, infatti, il primo esempio di “smart communites” attraverso l’unione di piccoli centri che sperimenterebbero la “produzione” di energie alternative da cui trarre diversi vantaggi. In particolare, la proposta coinvolgerebbe la provincia di Cosenza, come ente capofila, al fine di poter creare un distretto energetico proprio tra i Comuni ricadenti nel territorio dei Casali Cosentini. Questi luoghi sono stati scelti come possibile territorio di sperimentazione proprio perché sono legati da un altissimo potenziale energetico scarsamente utilizzato e che potrebbe portare numerosi vantaggi a territori che oggi soffrono le problematiche dell’abbandono e dello scarso sviluppo economico. L’intento è di creare una “smart communities” che rievochi l’antico interscambio, alla luce delle più recenti metodologie e tecnologie energetiche. Ed è proprio il fattore energia quello su cui si vuole puntare. E’ lampante quanto la spesa energetica incida sul bilancio comunale; la possibilità di mitigarla, ma soprattutto di trarne vantaggio dal punto di vista economico, occupazionale, ambientale, può essere un’occasione da non perdere anche in un’ottica di crescita dell’intera comunità.

About Redazione

Check Also

elezioni regionali calabria 2019

Siamo artefici del nostro destino: doveroso partecipare al processo democratico

di Gioacchino Cassano Le competizioni elettorali regionali sono alle porte e, checché ne dica l’Amico …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: