I lavori per la posa dei cavi per la fibra ottica hanno finora causato – come aveva anticipato il sindaco Ferrari – «disagi alla circolazione nelle zone interessate». Tuttavia, nessuno s’aspettava che – una volta completato il lavoro nella “zona interessata” – la sottile linea d’asfalto sezionata per la posa sarebbe stata rimpiazzata da una malta di color rosso che, dopo i recenti piovaschi, è sprofondata nel terreno su cui poggia. Questo ha determinato la comparsa di un vero e proprio binario annegato nel bitume, un dislivello lineare con il quale molti automobilisti di Paola stanno facendo i conti.

La situazione per il traffico, a questo punto, più che “disagiata” andrebbe descritta “a repentaglio”. Perché nello scalino che si è venuto a creare, molti ciclomotori e tante automobili hanno trovato un pericolo in cui sbandare. I lavori annunciati dal sindaco, riguardanti «il completo rifacimento dell’asse stradale e viario della Città di Paola», diventano “necessari in tempi brevi” e – soprattutto – contemporanei. Perché se anche è stato specificato che l’investimento infrastrutturale sarà «diviso in due lotti che riguarderà prima le strade cittadine, successivamente quelle periferiche», c’è da segnalare che le periferie sono altrettanto danneggiate e che – facendo un esempio –l’area mercatale si presenta come una groviera dove, tra dune e pozzanghere, i cittadini hanno trovato modo di esercitarsi nel rally. Una situazione che più di un paolano ha ironicamente definito: «paradossale, al punto che inizio a domandarmi se il comune abbia instaurato una partnership con una qualche azienda che produce ammortizzatori».

La sottile linea “erosa”. Cronachella sulle strade paolane ultima modifica: 2015-02-09T20:57:37+01:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.