carnevale paola 2017

Paola – Indagati per minacce al Sindaco, con un «po’ di caos»

Nonostante l’età anagrafica degli indagati, l’aggressione ai danni del sindaco Basilio Ferrari non può essere definita una “ragazzata”. Perché, sebbene l’invettiva non sia andata oltre la minaccia, il fatto in sé rappresenta un’offesa alle istituzioni e, di conseguenza, a coloro che le condividono. Quindi la cittadinanza.

Forte nei toni ed espressa dietro lo schermo di una maschera, l’azione condotta non ha alcuna scusante. Eppure, il fatto che si sia conclusa col dileguamento, potrebbe rappresentare un sintomo d’incoscienza che – probabilmente – solo un eventuale interrogatorio di garanzia potrebbe verificare.

Per questo i tre ragazzi “identificati” risultano tutt’ora indagati e denunciati. L’accusa nei loro confronti potrebbe essere sostenuta a partire dai sequestri, effettuati dalla Polizia, durante l’attività di perquisizione domiciliare. Laddove, gli agenti della giudiziaria, hanno recuperato indumenti simili a quelli indossati dagli autori delle minacce e, per due di loro, ha dovuto farlo mentre cercavano di disfarsene.

In due giorni gli uomini del commissariato cittadino sono riusciti a chiudere un’indagine che, data la presenza di maschere e costumi all’interno di una sfilata di Carnevale, a qualcuno era sembrata difficile. Invece, tempestiva, è giunta la notizia del deferimento di I.A. classe ‘95, per il reato di minacce, e di I.F. classe ‘91 e B. A. classe ‘95, entrambi per il reato di favoreggiamento. Un terzetto di giovani probabilmente suggestionabili dall’euforia di un momento, un nugolo di teste calde cui mal si addice il maiuscolo titolo di “criminali”.

Forse questo potrà aiutare a ristabilire un po’ di calma all’ambiente amministrativo paolano, stordito da quello che Massimo Focetola, ex assessore alle politiche sociali, ha definito un «po’ di caos».

Dopo tutti gli attestati di solidarietà ricevuti, equamente distribuiti da categorie lavorative e sigle di partito, per Basilio Ferrari è arrivato il momento della “prova del 9”. Adesso la sua “caotica” maggioranza dovrebbe innestare la marcia verso quel cambiamento annunciato, con manovre tali da dissuadere chiunque a tramutarsi in un ragazzaccio nei confronti del sindaco. Magari convinto di agire con “approvazione”.

Eppure, indiscrezioni trapelate da dove si può tastare il polso interno della maggioranza, parlano di convulsioni relative alla formazione di un altro gruppo consiliare. Di incomprensioni che rischiano di rallentare il processo in atto, un “caos” nel quale l’ordine sarebbe ben lontano dal subentrare.

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

giovanni politano

Paola – Scuole – I ministri sanno del rinvio? Politano l’ha detto a Speranza?

Dopo essere stato “encomiato” nel corso dell’ultimo consiglio comunale per il ruolo svolto nella delicata …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: