Concluso il processo “Tela del Ragno”, per gli inquirenti paolani si paventa la possibilità di un procedimento “bis”. Già anticipata dal Pm Eugenio Facciolla durante la sua requisitoria, l’esigenza di una nuova inchiesta è emersa grazie alle confessioni di Adolfo Foggetti, l’ultimo collaboratore di giustizia sorto dopo la retata che ha smantellato il clan degli zingari.

Facendo un riordino dello scambio di battute tra il magistrato ed il collaboratore, è possibile comprendere la sua ascesa criminale, gli interessi rappresentati per conto della cosca e i riferimenti precedenti e successivi al processo che ha cambiato i connotati della malavita paolana.

P.M.: «Lei prende posto diciamo su Paola, diventa in qualche modo il capo un po’ di tutte le attività che si svolgono su Paola… »; Adolfo Foggetti: «Tutte esclusa nessuna, diciamo anche se non… diciamo omicidi non ce ne sono stati»; P.M.: «Ecco, perché proprio Foggetti Adolfo? »; A. F.: «Su Paola io conoscevo il territorio, conoscevo… conosco cioè le persone che stanno sul paolano…»; P.M.: «E perché siete andati ad incontrare a Mario Serpa?»; A.F.: «Siamo andati lì ad incontrare a Mario Serpa per il fatto che lì si stava effettuando l’operazione diciamo del porto di Paola…dovevamo fare le spartizioni… e diceCetraro perché ce la chiude, Paola voi, perché siete di Paola e il porto è di Paola, San Lucido rientra con noi, perché sono amici nostri… e Cosenza per il fatto che ci sono Michele bella – bella…»; P.M.: «Lei si è reso conto di… ha avuto modo di verificare i rapporti che diciamo c’erano nella fase successiva, dopo tela del ragno, tra Cosenza e Paola, cioè c’era qualcuno a Paola che ha preso il posto delle persone che noi abbiamo arrestato? »; A.F.: «Io per qualsiasi… cioè io quando ho diciamo di… che dovevo andare a Paola il duemila e undici a prendere… »; P.M.: «Si, i soldi per la fiera di San Francesco…»; A.F.: «…Questi soldi, per la fiera, in quanto noi avevamo difficoltà per gli arresti che avevamo subito, e io dovevo andare solo ed esclusivamente da Nella Serpa…»; P.M.: «E questo perché ve lo aveva detto qualcuno? O lo sapevate che…»; A.F.: «E io lo sapevo già dall’epoca che Nella Serpa… »;P.M.: «Eh, quindi lo sapevate»; A.F.: «…Cioè dopo la morte di suo fratello… anche se non ha mai diciamo fatto azioni, però è stata sempre responsabile, cioè…» P.M.: «Responsabile era lei»; A.F.: «Tutto il responsabile era lei, tutte cose che ci diceva lei, tutte cose che lei pagava… il punto di riferimento a Paola era Nella».

Tela del Ragno – Foggetti: «La responsabile era Nella Serpa» ultima modifica: 2015-03-15T12:32:18+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.