Nonostante derivasse il suo nome dal filosofo francese celebre per la sua espressione “cogito ergo sum” (“dubito” quindi “sono”), il processo Cartesio non ha confermato i dubbi che lo hanno generato. O meglio, non li ha confermati nella loro interezza, perché nel computo finale le assoluzioni hanno superato di gran lunga le condanne.

Nato dall’esigenza di mettere la parola “fine” ad un presunto giro di usura , aggravata dal metodo mafioso, il processo vedeva alla sbarra 14 imputati che, sul Tirreno cosentino, avrebbero dato vita ad un fenomeno che – a detta dell’accusa – avrebbe determinato il progressivo “dissanguamento” di molti imprenditori.

Nel computo finale le assoluzioni sono state nove, le condanne cinque, lette dalla presidente del collegio giudicante, dott.ssa Paola Del Giudice, agli imputati: Agostino Briguori di Bonifati (4 anni e una multa di 12mila euro oltre all’interdizione per 5 anni dai pubblici uffici), Agostino Iacovo di Cetraro, (4 anni e 11.500 euro oltre all’interdizione per 5 anni dai pubblici uffici), Dino Iacovo di Cetraro (2 anni e 6 mesi e una multa di 4.500 euro), Giuseppe Nigro di Belvedere Marittimo (4 anni e 6 mesi e una multa di 12mila euro, oltre all’interdizione per 5 anni dai pubblici uffici) per concludere con la sentenza più “pesante”, letta nei confronti di Settimio Rosario Rugiero, di Bonifati, cui la corte ha stabilito 7 anni e 9 mesi e una multa di 27mila euro oltre all’interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Assolti tutti gli altri: Franco Abbruzzese, Francesco Amato, Umberto Cairo, Franca Coccia, Gigliola Iacovo, Pasquale Imbelloni, , Mario Midaglia, Antonio Pignataro e l’ex assessore alla provincia di Cosenza, Pietro Paolo Ruffolo.

Gli articoli di legge citati nel dispositivo di sentenza sono stati: il 533 del c.p.p. (colpevolezza del reato al di là di ogni ragionevole dubbio); il 644 ult.com. c.p. (pretesa di interessi eccessivi da parte del creditore sul danaro dato in prestito); e il 538 e ss. c.p.p. (restituzioni ed il risarcimento del danno).

[MAFIA e USURA sul TIRRENO] Il Processo Cartesio si chiude con 5 condanne ultima modifica: 2015-06-17T08:35:47+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.