«A distanza di un anno ci rincontriamo, come l’anno scorso, per poter parlare del passato e futuro dell’U.S. Paolana, che attraversa un momento nero». Con queste parole, Gianluca Ceraldi (dirigente della squadra calcistica cittadina) ha stigmatizzato il momento societario attraversato dagli alfieri del Tirreno. Una situazione “nera” perché gravata da vertenze ereditate che, messe insieme, raggiungono la ragguardevole cifra di 17.400 euro che – se computate nel bilancio con cui dover affrontare la prossima stagione – andranno a rallentare (per non dire “fermare”) il processo di risanamento e rilancio messo in atto già quest’anno.

Nel corso della riunione “aperta”, tenutasi nei locali del Cinema Teatro Odeon al cospetto dei soci e dei tifosi, i dirigenti seduti al tavolo (gli avvocati Aldo Longo e Giuseppe Bruno, lo stesso Ceraldi e Alessandro Pepe, con la sola eccezione del presidente Lo Gatto, assente) hanno ripercorso il cammino che ha condotto la società dinnanzi a questo dilemma. Con molta franchezza hanno spiegato che si tratta di questioni che “dovranno” essere messe nel conto, perché frutto di decisioni sanzionatorie prese da giudici sportivi. Stanti le sentenze, per fare iscrivere la Paolana al prossimo campionato d’eccellenza, potrebbero servire circa 24.000 euro, perché nel computo dovranno essere inserite anche le cifre riconosciute a mister Andreoli e al preparatore Morelli, entrambi propugnatori e vincitori delle “gravose” vertenze.

La società ha pertanto lanciato un allarme, perché se sommati assieme gli sforzi delle anime dirigenziali, il risultato ottenuto arriva a coprire poco più della metà della cifra cui, i restanti 10.000 euro, dovranno essere aggiunti con un impegno che prescinda dall’aiuto dell’amministrazione comunale. Quest’ultima, oberata dalla dichiarazione di dissesto, ha già fatto sapere di non potersi prendere cura del problema, demandando alla società ogni tentativo risolutivo e agevolandola con la gestione (dal 1° luglio) dell’impianto sportivo dello stadio Tarsitano.

Questa opportunità è stata colta con favore dai dirigenti della Paolana, perché – nelle intenzioni e a lungo termine – dovrebbe costituire una forma di autofinanziamento notevole, garantendo al contempo la possibilità di realizzare lavori di manutenzione che la società intende eseguire anche con l’aiuto dei tifosi e degli appassionati. Però l’allarme resta nel breve termine, alla Paolana servono 10.000 euro extra entro la fine del mese. Chi può farlo, dia una mano.

Segue il video realizzato per l’occasione.

Buona Visione

US Paolana – Longo: «Il Campionato si affronterà» [Con VIDEOREPORT] ultima modifica: 2015-06-05T16:31:15+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.