tempo delle chiacchiere

Paola – PSI a 360°: «Il tempo delle chiacchiere è scaduto»

Iniziata la discesa amministrativa dell’attuale centrodestra al governo della città, certificata dal terzo giro di boa condizionato dal dissesto, le grandi manovre per dare l’assalto allo scranno più alto del Sant’Agostino sono iniziate.

Se da una parte la sicumera di una riconferma sarebbe certificata finanche da documenti con richieste di assunzione su cui dovrà esprimersi il ministero, dall’altra sono in corso ferventi riunioni per rimodulare le forze da mettere in campo.

Dopo la sconfitta subita nel 2012, una parte del centrosinistra avrebbe metabolizzato i nefasti effetti della politica scissionista, riavvicinando due poli d’attrazione elettorale che, insieme, rappresentano lo spauracchio di molti avversari. Non è un mistero che tra Piero Lamberti e Roberto Perrotta siano in corso operazioni di riequilibrio, calcoli che al momento sembrerebbero escludere Graziano Di Natale in quanto, causa propositi di candidatura a sindaco, sarebbe incompatibile con le intenzioni manifestate da almeno uno dei due.

Dopo una recente riunione post consiglio comunale, il partito che ha espresso i consiglieri Perrotta e Ollio, ha diramato una nota.

«Sono trascorsi tre anni dall’insediamento della amministrazione a guida Ferrari – si legge – ed ancora non riusciamo a vedere traccia del loro progetto, tanto strombazzato durante la scorsa campagna elettorale, e della loro azione amministrativa.

Ricordiamo le arringhe sui palchi, i foglietti svolazzare e le promesse di stabilizzazione in via definitiva degli operai Ecopa. Oggi invece assistiamo a forme di protesta mai vedutesi nel nostro Comune, operai che stazionano davanti alla sede comunale di continuo e che salgono sul tetto dell’aula consiliare mentre si svolgono i lavori del Consiglio stesso. Con coraggio ma con tanta correttezza. Ci si vanta di avere affidato il servizio della nettezza urbana per dieci anni. Noi riteniamo che un appalto per così lungo tempo non sia affatto una buona idea tutt’altro ma ancora di più riteniamo incredibile che si sia affidato ad una ditta e per un tempo così lungo e con impegno di spesa considerevole senza avere saputo salvaguardare l’occupazione delle maestranze, come sia potuto succedere ciò rasenta il ridicolo.

Dall’incontro tenutosi dopo l’ultimo Consiglio sembra non sono state date assicurazioni per la salvaguardia del posto di lavoro nonostante l’impegno unanime del Consiglio Comunale tenutosi ultimamente con all’ordine del giorno il problema legato agli operai Ecopa. Ci chiediamo a cosa servono le deliberazioni del Consiglio Comunale quando poi rimangono lettera morta? Pensiamo sia una boutade estiva quella secondo la quale quei posti di lavoro servono per tenere in piedi una maggioranza ridotta ai minimi termini e sempre sull’orlo del collasso. Non vogliamo immaginare una simile ipotesi ritenendo il posto di lavoro un diritto e non un regalo sul quale non ci possono essere mercanteggiamenti vari.

Date risposte convincenti e chiarificatrici al problema bollette del servizio idrico dopo le sentenze dell’autorità preposta, informate i cittadini che gli accertamenti IMU 2012 sono in larghissima parte non dovuti per errori del sistema e per semplici comunicazioni in ordine alla prima casa e sue pertinenze ed evitare quelle inutili e lunghissime file che si verificano incessantemente ogni giorno presso l’ufficio competente soprattutto a quei cittadini tartassati come non mai grazie alla vostra condotta amministrativa insipiente e volta a denigrare l’amministrazioni precedente.

Date risposte, se ne siete capaci, a tutta la cittadinanza per l’obbrobrio fatto al bivio del cimitero con il vostro incondizionato avallo senza prevedere i disagi conseguenti a quelle scelte scellerate; spiegate come visitare il cimitero senza incorrere in sanzioni e/o pericoli vari perché siamo convinti che avendo partecipato con tecnici di assoluto valore queste problematiche siano state previste.

Dopo tre anni continuiamo a leggere che la colpa è sempre degli amministratori precedenti; questo serve a nostro parere a cercare di giustificare la insipienza amministrativa di questa maggioranza, la litigiosità ed il continuo cercare posti al sole a discapito di tutti e di tutto soprattutto a discapito dei cittadini che oramai stanchi da tempo mostrano la insofferenza fischiando il primo cittadino in manifestazioni pubbliche.

Il tempo delle chiacchiere è scaduto da tempo cercate di amministrare se ne siete capaci tramutate in opere le promesse elettorali e gli impegni presi anche se la cittadinanza oramai vi ha giudicato ed ha capito la vostra completa inadeguatezza.

Ed infine per quanto riguarda la questione sanità siamo in attesa di conoscere l’esito dell’incontro tenutosi dai due consiglieri provinciali, Di Natale e Iacucci, con il commissario straordinario dott Filippelli. Anche se siamo convinti che conoscendo la correttezza e la terzietà del commissario stesso si preveda e si lavori ad un piano di riordino che salvaguarda innanzitutto la salute dei cittadini».

About Francesco Frangella

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

palatenda paola

Paola – L’intera classe politica e la Comunità si devono svegliare!! (di G. C.)

In questo momento leggo un messaggio diffuso su internet con il  quale si….paventa che  “Il …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: