cimitero di paola

Si fa male al Cimitero di Paola: soccorso in CARRIOLA

Che fosse difficile arrivarci, è un disagio col quale – chiunque abbia avuto intenzione di raggiungere il cimitero di Paola – si è già trovato a dover fare i conti. Ma che anche deambulare all’interno della struttura ospitante l’eterno riposo di tanti congiunti, fosse un’operazione altrettanto rischiosa, è una scoperta messa in chiaro soltanto da recenti accadimenti che – nell’ultimo caso – hanno persino richiesto l’intervento del pronto soccorso.

cimitero di paola
Un particolare del dislivello presente alla base della scala da cui è caduto il malcapitato

Nella mattinata di domenica, infatti, un’autombulanza ha dovuto recarsi presso il cimitero cittadino per prestare le prime cure ad un malcapitato signore che, scendendo una scala sotto la quale il terreno cementato presentava un profondo avvallamento, è rimasto vittima di un infortunio abbastanza serio.

Il tutto si è svolto nell’area “nuova” del Campo Santo, laddove da parecchio tempo fervono lavori di ampliamento e che, in diverse circostanze, ha conservato una primigenia condizione da cantiere che mal si sposa con l’afflusso di tanti visitatori, rinvigorito dal ritorno a casa di tanti paolani fuori sede.

Giuseppe Laino, bancario che da Cremona si trova a Paola in vacanza, ieri mattina si è recato nell’ala che ospita il loculo dove riposa suo padre. Il percorso compiuto per giungervi è stato lo stesso che, a ritroso, avrebbe dovuto compiere per lasciare il cimitero. Probabilmente distratto dalla facilità con la quale è riuscito a salire lungo la scala che successivamente lo avrebbe tradito, non avrebbe fatto caso a quel pericoloso dislivello che lo separava dal primo gradino.

Effettuata la visita, deposti i fiori e compiuti i tradizionali gesti di commiato, il Laino ha ripercorso lo stesso tragitto fatto all’ingresso. Solo che, all’atto di scendere l’ultimo scalino, non avrebbe rammentato il pericolo sottovalutato in precedenza. Tenendo presente che a causa dell’avvallamento sottostante, l’alzata del gradino risultava quasi raddoppiata nelle dimensioni rispetto agli scalini precedenti, il piede del malcapitato è andato a vuoto, causandone la rovinosa caduta sul terreno cementato, quindi piuttosto abrasivo, sottostante.

cimitero di paola
Foto del danno subito a pochi minuti dalla caduta

Così disteso a terra, per l’uomo non c’è stato neanche il conforto di una barella e, dato che non lo si poteva lasciare in quella posizione, l’unica alternativa plausibile immaginata dall’incolpevole custode, è parsa quella di caricarlo su di una carriola ad uso del cantiere e portarlo all’ingresso del cimitero.

«Onestamente – ha dichiarato Giuseppe Laino – ho preferito cogliere solo l’aspetto grottesco della situazione, cercando sarcasticamente di farmene una ragione. Perché oltre al danno subito nella caduta, quello di essere trasportato in una carriola adibita al trasporto di materiale derivante da lavori sui loculi, mi è sembrata una beffa piuttosto pesante. Ciononostante ringrazio il custode, ma mi riserverò il diritto di agire legalmente contro chi ha favorito le condizioni che hanno generato il mio infortunio».

Il danno subito da Laino, medicato a Cetraro, consiste in una distorsione al piede sinistro che ne causerà la temporanea immobilità in questo ultimo scorcio della sua vacanza.

 

 

 

 

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

cna belvedere

La Confederazione Nazionale dell’Artigianato (CNA) si radica sul Tirreno

La famiglia della CNA di Cosenza cresce sempre di più. Infatti nella giornata di ieri …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: