Considerate le recenti constatazioni riguardo lo stato di avanzamento dei lavori pubblici, molti cittadini paolani hanno alzato la loro soglia d’attenzione, annotando scrupolosamente sui propri “diari” digitali ogni eventuale anomalia.

Così sta succedendo anche per le “incompiute” del parcheggio nel centro cittadino, per il largo sette canali e per tanti altri piccoli cantieri allestiti qua e la. Ogni giorno, foto e domande. Anche perché, a suo tempo, su questi “interventi”, molti esponenti della politica cittadina “ci hanno messo la faccia”, propagandandoli come fossero ormai “cosa fatta”. Siccome la realtà non sta confermando quelle “premonizioni” virtuali, i paolani hanno deciso di “sorvegliare”. Per questo, nel novero delle segnalazioni più gettonate della rete, nella giornata di ieri è salita alla ribalta la questione “campetto all’Alberghiero”.

L’utente che ha sollevato l’argomento, preoccupato per la posa di una colata d’asfalto su di una superficie precedentemente verniciata con lo schema di un campetto, ha ipotizzato una clamorosa retromarcia su una questione che, un politico paolano, aveva già archiviato come “successo”.

Il politico in questione è il capogruppo Pd nell’aula “Lo Giudice”, Graziano Di Natale, il quale – nelle sue vesti di consigliere provinciale – lo scorso 8 giugno aveva annunciato l’inizio dei lavori «per dotare la scuola ( l’Ipseoa “San Francesco di Paola”, ndr) di una struttura sportiva dove i ragazzi potranno svolgere l’attività fisica. Il tutto – annunciava all’epoca Di Natale – attraverso la sinergia tra dirigenza scolastica e Provincia di Cosenza».

L’utente autore della segnalazione è invece un esponente di un locale movimento di minoranza, rappresentato in consiglio comunale da almeno un eletto. Allegando alla sua segnalazione anche le foto del presunto “fattaccio”, ha pubblicato: «Stamattina è sparito uno spazio sportivo polifunzionale dell’alberghiero nella nostra città…ah questa provincia di Cosenza…destra sinistra…fa e disfa…realizza in pompa magna e demolisce in silenzio…vota e non vota…che illusione, delusione e spreco di denaro pubblico».

Una reprimenda bella e buona nei confronti del diretto interessato, alla quale però, Graziano Di Natale non ha tardato a rispondere.

«Quando le valutazioni sono indotte dalla malafede – ha detto il consigliere provinciale – è facile cadere in errore. Sebbene sia stato presentato come scoop, ci tengo a precisare che il sottoscritto era informato del cambiamento che stava per accadere intorno al campetto in questione. Lo dico perché a me piace seguire i lavori che inizio. Pertanto sapevo che l’ingegnere progettista, resosi conto che la pendenza del suolo non rispettava i suoi crismi progettuali, ha segnalato alla ditta costruttrice l’anomalia. Quest’ultima, assodato che il problema è dipeso da un errore “di posa”, s’è fatta carico di correggerlo a sue spese. Nulla che impedirà alla struttura di essere, presto, disponibile per gli studenti. Stia sereno l’utente preoccupato».

[Paola] Di Natale su campetto Alberghiero: «Allarmismo e malafede» ultima modifica: 2015-09-07T21:48:49+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.