Una reprimenda dal tono “consuntivo” è stata diramata, nella giornata di ieri, a firma dell’intera maggioranza di governo cittadino. Una nota stampa che, a bilancio approvato, suona come una resa dei capace di riattizzare le braci del confronto “acceso” tra i due rami dell’aula Lo Giudice.

«I gruppi consiliari della maggioranza – si legge nella nota – Moderati per Paola (Popolari, Forza Italia, NCD), Partito Repubblicano, Grande Sud, Unione di Centro, a seguito dell’approvazione del bilancio previsionale 2015 da parte del Consiglio Comunale di Paola, in cui si è assistito nuovamente alla quasi totale assenza della minoranza, ritengono sia necessario svolgere alcune riflessioni di carattere politico ed amministrativo. Dopo il dissesto provocato dalla Giunta Perrotta l’amministrazione cittadina ha dovuto rimboccarsi le maniche mentre, dall’altra parte, senza vergogna, coloro che hanno causato il dissesto finanziario da tre anni preferiscono disertare il consiglio comunale, assentandosi, cercando di far cadere nell’oblio le loro responsabilità ed i loro errori piuttosto che collaborare all’opera di risanamento.

I cittadini di Paola, nel frattempo, hanno dovuto farsi carico di enormi sacrifici per risollevare le sorti di una Città con oltre 18 milioni di euro (più di 36 miliardi di vecchie lire!) di debiti accertati, come confermato dal TAR, dalla Corte dei Conti, dalla commissione ministeriale per gli enti dissestati. E non solo debiti! Anche ecomostri ed opere incomplete, disagi sociali per lavoratori ed imprese mai pagate, un degrado urbano che ha mortificato ed umiliato la città addobbata con statue mai pagate.

La Giunta Ferrari avvia il risanamento e nuove opere grazie alla tenacia di un’amministrazione orientata al risanamento, alla riqualificazione, al decoro urbano, al miglioramento dei servizi. Paola ritrova la sua identità con nuove opere e progetti. I progetti della Giunta Ferrari, caratterizzati dal rispetto dei tempi di realizzazione, sono diventati punti di riferimento per le attività di diverso genere: il nuovo Corso Roma, Parco Europa, il parcheggio di sottomercato, i parchi giochi, la riqualificazione e messa in sicurezza del lungomare, le nuove e moderne illuminazioni, la nuova Piazza O’Hara, la riqualificazione di Piazza Caduti di Nassiriya e Piazza San Francesco ecc.

A chi è abituato a strumentalizzare, o peggio ad essere in malafede, con maldestri tentativi di nascondere gli orrori di quel recente passato, che lo ha visto a vario titolo protagonista e di cui oggi si vergogna a tal punto da tentare di capovolgere la realtà, diciamo che l’amministrazione Ferrari può fare ancora tanto per la Città di Paola. Perché Paola merita! La maggioranza che sostiene la Giunta Ferrari non si lascia trascinare in ambigue provocazioni e polemiche di bassa lega proprie di quella opposizione che, non riuscendo a confrontarsi su politica e programmi non riesce ad avanzare proposte alternative, ha ampiamente dimostrato e continua a mostrare una innata incapacità amministrativa e di governo.

L’impegno continua con amore verso la Città di Paola, con le nuove opere e quelle in cantiere: il polo culturale nel centro storico, il nuovo teatro nella zona dei sette canali, il centro laboratoriale, la ristrutturazione dell’Arco di San Francesco, i programmi per il Sesto Centenario della nascita di San Francesco di Paola, la realizzazione della pista ciclabile sul lungomare, la messa in sicurezza dell’asse viario urbano, le opere di rifacimento dei margini dei fiumi, la ristrutturazione e messa in sicurezza delle scuole, gli interventi di riqualificazione delle periferie nord e sud,la realizzazione dell’isola ecologica,ed altre iniziative in fase di progettazione.

Con il bilancio appena approvato, infine, sono state adottate, nuove politiche tributarie che hanno introdotto una “No tax area” per le famiglie senza reddito ed agevolazioni per le giovani coppie, per le imprese e per le famiglie disagiate. Tutto già consultabile sul sito del Comune. Ancora una volta, nonostante il voto contrario dell’opposizione!

Un cammino entusiasmante che intendiamo proseguire con amore verso la Città di Paola, lasciando ad altri i giochetti della vecchia politica con quei trasformismi che tradiscono le scelte degli elettori, gli stessi elettori che hanno dimostrato di saper scegliere tra coloro che intendono servire le istituzioni e coloro che si sono serviti delle istituzioni per troppi anni».

Paola – La Maggioranza consiliare bacchetta tutti ultima modifica: 2015-09-23T19:41:57+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.