Riasfaltato da pochissimo tempo, uno dei principali assi viari cittadini è stato finanche guarnito di una efficacissima segnaletica a terra. Si tratta di u tratto di Via San Rocco, strada principale che – scendendo dal punto d’innesto con la discesa di Corso Roma – conduce alla Marina di Paola.

Ripristinata secondo crismi al passo coi tempi e col codice della strada, la via adesso si presenta in condizioni tali che chiunque parcheggiasse su uno dei due sensi di marcia sarebbe passibile di multa. Una bella mazzata per i residenti e per coloro che operano in locali prospicenti al nastro asfaltato, laddove insistono villette popolate da studi che sarebbero tra i più gettonati della loro categoria.

Seguendo la discesa levigata come un tavolo da biliardo, la sensazione automobilistica che se ne ricava è di un estremo piacere, goduria che però potrebbe essere messa a repentaglio da un’occorrenza già verificatasi in passato e che alcuni cittadini residenti temono possa ripetersi. Infatti, nei pressi della curva a gomito che conclude la sezione recentemente bitumata, c’è un muro di sostegno parzialmente ristrutturato, un manufatto che sancisce la fine della monumentale scalinata dove è sita la porta di mare. Li, pochi anni fa, un movimento franoso ruppe l’argine del muro di cinta, rovesciando lungo via San Rocco una grossa quantità di terra e pietrisco. Lo smottamento, che fortunatamente avvenne durante le ore della notte, non causò feriti, ma i disagi al traffico e i danni che ne conseguirono, furono oggetto del fastidio di tanti cittadini e dei veicoli transitanti, per un lungo periodo. In quel punto di raccordo, visionando lo stato attuale della parte non ristrutturata del muro, è stato possibile notare alcune vigorose e profonde crepe, segno evidente del passaggio di qualcosa ben più consistente di un già allarmante rivolo d’acqua, premessa quasi certa di un eventuale nuovo movimento dalle conseguenze imprevedibili.

Senza scomodare la cabala ma affidandosi semplicemente alla logica, nel rione Marina ci sarebbero altre situazioni che destano la preoccupazione degli abitanti. Uno su tutti riguarda il palazzo dirimpetto alla strada a senso unico che – scendendo – conduce verso il Lungomare. Apparentemente sigillato, ma frequentato perlomeno da coloro che hanno installato un’antenna parabolica su uno dei balconi, l’edificio appare in condizioni fatiscenti, con le vetrate dei balconi andate in pezzi e pronte a cadere sulla testa di qualcuno al primo alito di vento. Una situazione sulla quale, si spera, chi è in condizione di farlo possa intervenire in tempi brevi.

Fotogallery

Via-s-rocco-e-marina-02 Via-s-rocco-e-marina-01 Crepa-Muro-Sostegno-Via-S-Rocco-4 Crepa-Muro-Sostegno-Via-S-Rocco-1 Crepa-Muro-Sostegno-Via-S-Rocco-2 Via-s-rocco-e-marina-03 Via-s-rocco-e-marina-04 Via-s-rocco-e-marina-05 Via-s-rocco-e-marina-06 Via-s-rocco-e-marina-07 Via-s-rocco-e-marina-08

Paola, Via San Rocco e Marina, situazione preoccupante ultima modifica: 2015-10-25T17:49:26+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.