comitato bonavita

La sofferenza dell’Ospedale S.Francesco preoccupa il Comitato Bonavita

Chiosando sul titolo dato alla nota diramata ieri pomeriggio dal Comitato Popolare “Michela Bonavita”, i potrebbe dire che: «Le sofferenze e le criticità della struttura “San Francesco” non finiscono mai».

Coloro che, a tutt’oggi, restano gli unici testimoni “loquaci” dello stato in cui versa il nosocomio cittadino, dopo aver formalizzato la propria posizione in un esposto-denuncia depositato presso la Procura della Repubblica di Paola, hanno inteso riattizzare il fuoco dell’attenzione sul San Francesco. «Chi ci ha seguito – inizia il comunicato del comitato Bonavita – ricorderà come in ogni nostro documento abbiamo segnalato le condizioni nelle quali viene svolta l’attività nei vari servizi. Abbiamo detto del pronto soccorso, del laboratorio analisi, della radiodiagnostica (rimasta ferma per ben dieci mesi!), comportando la qualcosa sacrifici e disagi ai tanti pazienti che qui non trovavano risposte e degli esami mammografici mai avviati, mentre all’esterno le mammografie vanno a ruba. Abbiamo sempre segnalato come tutto questo rispondesse a una precisa volontà di svuotamento delle strutture del “San Francesco”, abbiamo ripetutamente richiesto l’intervento del Governatore Oliverio, del commissario Scura e di quanti altri a livello provinciale e locale e per chi se ne fosse dimenticato abbiamo anche presentato esposto – ricorso alla Procura della Repubblica, senza che se ne conoscano i risultati. Ma come se non bastasse, a tutto ciò oggi si aggiungerebbe quello che definire un sacrilegio è solo un eufemismo, nel prendere atto che il servizio di medicina non può essere svolto nella pienezza delle disponibilità a causa della drammatica carenza di personale. Si verifica l’assurdo di una unità operativa che non utilizza a pieno la disponibilità di posti letti, lasciandone inattivi circa una quindicina, per la mancanza cronica di personale medico, paramedico e quanto altro. Si aggiunga che questo comitato che si è ripetutamente impegnato per la fuoriuscita del distretto dall’ospedale per la possibilità di creare ulteriori posti letto, deve prendere atto che non solo ciò non è avvenuto ma che addirittura non si utilizzano quelli esistenti (vedi appunto medicina). A proposito del distretto e dei problemi che ne connotano, in negativo questo comitato tornerà quanto prima ad esprimere il proprio parere anticipando fin d’ora La propria valutazione negativa, richiedendo un incontro con la responsabile dott. Bernaudo. Tutto ciò è da condannare e non solo moralmente, mentre sollecitiamo chi di dovere a provvedere con urgenza al superamento di questo colpevole stato di cose. A farne le spese, ancora una volta, sono le donne e gli uomini di questa città e di questo comprensorio, che giornalmente vedono ridursi i margini di una pure minima assistenza. Chiudiamo questa nota di sdegno e di accusa, mettendo in risalto il silenzio assoluto dell’amministrazione comunale, del Sindaco e del Consiglio tutto, mentre un apprezzamento va rivolto alle associazioni, alle forze extra consigliari e alle organizzazioni sindacali».

About Francesco Frangella

Francesco Frangella
Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

francesco de marco

Paola – Ritrovato sotto il viadotto il corpo dell’operaio Francesco De Marco

Si sono concluse con l’esito peggiore le ricerche di Francesco De Marco, operaio 41enne di …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: