furto metano paola

Paola – Sotto accusa per “furto di metano”. I grillini tuonano contro Sbano

Essendosi stabilizzata sulle colonne della cronaca, la vicenda che vede coinvolto uno degli esponenti politici più in vista della città, è iniziata ad entrare nei ragionamenti di coloro che anelano ad una rappresentatività elettorale, manifestandosi in prese di posizione di cui oggi si propone quella grillina.

Inserito tra le note più recenti, sulla pagina che identifica il M5S paolano su internet, il messaggio condiviso si esprime in questi termini: «La giudiziaria (per chi non lo sa) è la sezione di giornale che si occupa di cronaca giudiziaria: fatti accaduti che vedono contrapposti magistratura e indagati. La giudiziaria è un ambito molto delicato e pericoloso per i giornalisti, diciamo che non è da tutti! A Paola oggi occuparsi della “normale” cronaca di inchiesta, del mal costume, è impegnativo visti i recenti attacchi ai cronisti culminati con l’abbandono del sindaco dalla ultima seduta, poiché era presente un giornalista fra gli uditori! Ecco che la domanda sorge spontanea: avete paura che facciano il loro mestiere? Ancora cronaca giudiziaria, ancora Paola, ancora il metano, e sempre le solite idiozie. Quali? – si domandano i pentastellati – Non quelle del giornalista a cui daremmo una medaglia al valore, ma ai protagonisti della vicenda. Leggete l’articolo e per cortesia diteci quanti chiamano delle ditte per istallare caldaie e i titolari di queste operano e fanno “qualcosa di non regolare”(cit.) a vostra insaputa e così! Qualcosa di irregolare che permette di avere Gas per 6363 mq. Ora molti di noi non abitano a Versailles e hanno una vaga idea di cosa costi il gas per uso domestico, il signor Sbano non paga le bollette ? Non ti accorgi che paghi poco? La parte divertente è che Sbano è il papà del vicesindaco. Certo non ne scalfirà il look, ma quanti adesso state pensando al vecchio adagio “il pesce puzza sempre dalla testa” alla magistratura l’ardua sentenza allora. Amaro è il retrogusto della vicenda se si pensa che molte famiglie non arrivano a fine mese e alcune di loro non hanno i mezzi per pagare le bollette (perché queste le pagherebbero) e il servizio gli viene interrotto! Grazie per l’esempio che elargite. Grazie ai giornalisti che fanno informazione vera e non marchette: voi date dignità a chi le ingiustizie le subisce da “lor signori della politica”».

Il riferimento sul quale poggia la presa di posizione degli attivisti del locale meetup, è la notizia recentemente apparsa su colonne di giornale e su piattaforme on-line, relativa ad un procedimento giudiziario – che a febbraio dovrebbe aver luogo nel tribunale cittadino dinnanzi ad una corte monocratica – e che vede coinvolto  (in qualità di imputato) il membro locale dell’assemblea nazionale del Nuovo Centro Destra, il partito che con Angelino Alfano governa l’Italia insieme ai democratici di Matteo Renzi.

Un processo che ha reso pubblica una vicenda che parte dall’accusa di furto aggravato di metano.

I fatti ricostruiti sulle colonne della stampa, principiano da una querelle originatasi tra il gestore della rete (Italgas) e l’utente Lucio Sbano, il quale avrà occasione di raccontare in aula la sua versione in merito al riscontro di un allaccio non compatibile a quelli installati dalla ditta, su un edificio di sua proprietà.

About Francesco Frangella

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.

Check Also

palatenda paola

Paola – L’intera classe politica e la Comunità si devono svegliare!! (di G. C.)

In questo momento leggo un messaggio diffuso su internet con il  quale si….paventa che  “Il …

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: