Così come è stato scritto in svariate occasioni, i dipendenti comunali operanti nel Sant’Agostino (ma anche in Via Baracche e in tutte le sedi della municipalità cittadina) , si sono finalmente pagati il mese di ottobre nella prima parte di questo novembre. A distanza di due settimane dal momento abituale, i lavoratori che permettono al tessuto urbano di non sgualcirsi, si sono visti riconoscere le spettanze per le loro mansioni. Aveva quindi detto bene il segretario Falcone, le cui “profezie” – all’indomani dell’incontro tenutosi con i dipendenti nell’aula “Lo Giudice” (appuntamento che il sindaco “disertò” con la scusa di non gradire la presenza della stampa tra i convenuti) – sono state riportate su questo giornale. Adesso i passi che dovrebbero compiersi sono almeno altri due. Il primo consiste nella corresponsione del mese di novembre proprio sotto Natale, per calmierare gli animi a tutti coloro che dall’anno prossimo invece – e questo è il secondo passo della “teoria di Falcone” – potrebbero essere esposti al rischio di diciassette mesi senza stipendio. Oltre al danno, in questo caso, anche la beffa legata alla consapevolezza che i soldini erogati ieri dagli sportelli della Bper – che, per inciso, considera il comune di Paola come un «cattivo cliente» (sempre secondo il verbo del segretario) – non sarebbero altro che il frutto dell’ultima rata di un credito che il comune avanzava dal Ministero di Grazia e Giustizia, l’ultima tranche di un pacchetto da 900mila euro chiesto come risarcimento nientemeno che da Roberto Perrotta. È infatti da ascrivere al sindaco, predecessore di Ferrari, l’azione contro il dicastero che non aveva pagato le spese per il Tribunale cittadino.

L’incubo dei diciassette mesi senza stipendio, derivante dalla constatazione – sempre del segretario – relativa allo sforamento del patto di stabilità del 2012 (all’alba della sindacatura Ferrari) resta comunque un elemento che corre lungo l’orizzonte degli eventi che potrebbero abbattersi sui dipendenti comunali.

Paola – Pagati stipendi ai dipendenti (e i soldi usati sarebbero “perrottiani”) ultima modifica: 2016-11-12T19:50:15+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.