Giunta quasi a rafforzare gli interrogativi sorti tra gli addetti del turismo balneare(in alcuni casi contenti nell’apprendere quanto sentenziato dal Tar relativamente al “caso Pennestrì”), una recente determinazione dell’Utc cittadino potrebbe già avere i connotati del «nuovo piano spiaggia», nominato dalla corte catanzarese nel suo dispositivo di annullamento dell’ordinanza di demolizione dell’Holiday Beach.

Perché a firma dell’ingegner Fabio Pavone c’è un atto recante all’oggetto: «Predisposizione Modulistica Sid e rilievo topografico di aggiornamento Lungomare San Francesco finalizzato al rilascio di concessioni demaniali».

Un lavoro che, secondo il responsabile d’ufficio, prevede anche un incarico professionale da attribuire ad un «tecnico esterno all’Amministrazione inserito nell’elenco di professionisti per l’affidamento di incarichi di progettazione ed attività tecnico-amministrative connesse alla progettazione di importo inferiore ad euro 100.000,00».

Una figura che risponde al nome del geom. Giacomo Soria, il quale – grazie ai moduli e al rilievo – anticiperà una successiva procedura comunale finalizzata «al rilascio delle nuove concessioni demaniali marittime nonché al rinnovo di quelle esistenti inerenti l’opera stessa». Un compito che s’è previsto di remunerare con 1268,80 euro, tariffa concordata sulla base dei tempi in cui eseguirlo, 15 (non meglio specificati se mesi, settimane o giorni) «a decorrere dalla data di comunicazione dell’esecutività della determinazione di affidamento dell’incarico o alla data di consegna dei documenti necessari se successivi alla data di affidamento».

Nel disciplinare allegato al documento, di cui quello appena citato era l’articolo tre, la materia del “compenso” è specificata in questi termini: «l’importo complessivo del corrispettivo professionale oggetto della prestazione richiesta per la redazione dell’incarico di Geologo ammonta a € 1.000 (Euro mille virgola zero) oltre contributi, oneri fiscali e previdenziali».

Titoli e qualifiche a parte, dall’Utc anche un altro tecnico ha ricevuto una determina dirigenziale finalizzata al pagamento delle sue spettanze.

Si da infatti il caso che anche l’ingegner Sergio Aloe, abbia visto i frutti dell’opera prestata in qualità di addetto allo Sportello unico per l’edilizia (Sue). 527,82 euro per i servizi espletati sino ad oggi, contenuti in una fattura del 30 ottobre, che consta di un compenso mensile da 400 euro più iva, rivalsa Inps e cassa nazionale del notariato.

Paola – Quasi 1.800 € di incarichi tecnici per concessioni demaniali e Sue ultima modifica: 2016-11-24T12:10:47+01:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.