Il mesotelioma è una forma tumorale molto particolare, a detta degli esperti può avere un periodo di incubazione che varia dai 15 ai quarantacinque anni, la sua correlazione alle fibre di amianto è pressoché immediata e la degenerazione mortale della sua evoluzione dura per un massimo di 24 mesi.

Sulla scorta di queste consapevolezze scientifiche, è quindi comprensibile la costanza con la quale, il sindaco Basilio Ferrari, ha reiterato un’ordinanza volta a far bonificare un’area residenziale condizionata dalla presenza dell’elemento in questione.

Nella fattispecie si tratta del complesso abitativo noto come “Condominio Nervoso”, sito in via Melissa – traversa molto popolata dirimpetto alla trafficata Via Sant’Agata – a due passi dal mare. Ecco il testo estratto dal documento firmato dal primo cittadino paolano: «Ultimazione lavori di bonifica della copertura in materiale contenente amianto di n.4 edifici di civile abitazione del “Condominio Residence Nervoso” posti in via Melissa […] Proroga ordinanza sindacale n.14 del 19/05/2016 […] Premesso che: con ordinanza sindacale n.14 del 19/05/2016, l’Ente concedeva al “Condominio Residence Nervoso”, in persona dell’Amministratore p.t., Dott. Francesco Giuseppe Agosto, la quinta proroga, di mesi quattro, al fine di consentire il completamento della fase finale di programmazione dei lavori di bonifica della copertura in materiale contenente amianto di n.4 edifici di civile abitazione posti in via Melissa […]con missiva del 23/09/2016, il Dott. Francesco Giuseppe Agosto comunicava l’impossibilità di ultimare i lavori entro i termini di scadenza stabiliti dalla predetta ordinanza e, pertanto, chiedeva un’ ulteriore proroga per ultimare i lavori di bonifica succitati […] Considerato che, per come comunicato in premessa, a causa delle complesse modalità di tutto l’iter progettuale e per motivi logistici, le opere di bonifica della copertura in materiale contenente amianto di n.4 edifici di civile abitazione del “Condominio Residence Nervoso” non sono state ultimate entro il termine di scadenza stabilito nell’ordinanza sindacale n.14 del 19/05/2016 […] Ordina […] l’ultimazione dei lavori di bonifica del sito […] nel termine improrogabile di 120 (centoventi) gg».

Giunti quindi all’ennesima ordinanza, il sindaco Ferrari ha vergato la dicitura “improrogabile” al fine di sollecitare interventi di bonifica che, sulla scorta delle consapevolezze scientifiche, si spera di veder eseguiti al più presto.

La salute prima di tutto.

Paola – Amianto pericoloso nei pressi di S.Agata: bonifica “improrogabile” ultima modifica: 2016-12-06T10:23:27+02:00 da Daniela Signoretti