L’ingegner Fabio Pavone, neoassunto nella pianta organica del comune di Paola per volere dell’esecutivo Ferrari (meno l’assessore Cupello), ha prodotto una risposta molto lunga alla nota apparsa nei giorni scorsi a firma del movimento Cambia Paola.

Lo ha fatto su internet, intervenendo per commentare la stessa notizia divulgata da piattaforme web, «Corre fare delle precisazioni – ha scritto il responsabile del secondo settore di Via Baracche – nn (non, ndr) per i rappresentanti di questo movimento politico a cui stanno pensando i miei legali visto le gravissime diffamazioni contenute in questa come nella precedente nota stampa diramata da questo movimento politico, ma per i cittadini che leggono e che hanno il diritto di sapere la verità …la verità da contrapporre alle falsità contenute in essa , non entro nel merito della procedura di selezione che il comune ha intrapreso su scala regionale perché sono parte coinvolta anche se trovo vergognoso lo dico per i miei due colleghi vincitori che come me onestamente hanno partecipato ad un concorso e lo hanno superato, perché essere idonei significa che nel caso di fattispecie su circa 1000 domande di partecipazione si è riusciti a superare la soglia di sbarramento, e lo hanno fatto solo 7 persone ….garantendosi un legittimo diritto che nn (non, ndr) dovrebbe essere messo in discussione…!!!quello del lavoro !!».

Questi i punti sui quali l’ingegner Fabio Pavone ha ritenuto di dover smentire quanto scritto dagli attivisti di Cambia Paola: «1. FALSO : la determina che affida a mia firma l’incarico di attuale responsabile dello sportello ll.pp. (lavori pubblici, ndr) ha comportato l’esclusione di un tecnico nn (non, ndr) perché avesse carichi pendenti ma perché questi derivano da una negligenza nel compiere il proprio incarico come funzionario del comune di Paola nel cui processo lo stesso comune e’ costituita parte civile …si tratta di INCOMPATIBILITÀ !!! 2.FALSO: lo scrivente nn (non, ndr) ha un procedimento penale legato alla propria attività di dirigente nei comuni dove ha prestato servizio che sono oltre PAOLA, anche San Lucido e Fiumefreddo Bruzio …mai avuto neanche un avviso di garanzia per questo tipo di incarico in circa 10 anni …ma bensì per una pratica legata alla propria attività professionale …con chiusura a gennaio della propria posizione in seno al processo che lo vede coinvolto basato sul niente (sara’ la giustizia, non certo io, su cui ho piena fiducia che lo determinerà)….quindi mai un reato contro la pubblica amministrazione nell’ esercizio della propria funzione di dirigente comunale …non esiste un ‘ incompatibilità in termine di Legge con il mio ruolo assunto fin’ora (finora, ndr) e con quello che assumerò …… 3.FALSO: i carichi pendenti che comportano l’esclusione di qualsiasi procedura concorsuale e/o conferimento di incarico pubblico sono una vostra invenzione ..!!! La legge che regolamenta questi aspetti non considera i miei carichi pendenti ostativi al mio attuale incarico e quello che ricoprirò !! Ciò che determina la sospensione da un incarico pubblico sono le sentenze!! il sottoscritto ha un casellario giudiziario assolutamente pulito !!non hai mai riportato una condanna !! 4.FALSO : il sottoscritto non è stato escluso dall’ albo dei Ctu del tribunale di Paola momentaneamente, per gli specifici carichi pendenti del sottoscritto ma per la prima volta nella storia del tribunale di Paola l’attuale presidente ha stabilito che tutti coloro che hanno carichi pendenti nell’ albo dei Ctu hanno una sospensione fino a definizione degli stessi e pertanto come il sottoscritto decine e decine di tecnici sopratutto (soprattutto, ndr) quelli che come il sottoscritto dirigono uffici tecnici comunali».

Infine, l’ingegner Fabio Pavone non lesina un durissimo attacco frontale agli appartenenti del movimento Cambia Paola, dei quali stigmatizza i «Gravissimi gli attacchi alla mia persona ma sopratutto (soprattutto, ndr) al mio ruolo istituzionale ,ripeto i miei legali stanno già preparando i dovuti esposti alle competenti autorità giudiziarie ai signori di questo movimento politico ….ed inoltre io stesso diramerò un esposto alla procura a tutela del ruolo istituzionale per l’incarico pubblico che ricopro e dell’ufficio che rappresento nei confronti di chi ha sottoscritto questa nota e la precedente che tenta di delegittimare il mio ruolo e la mia attività !!Gravissimo ancora di più perché a capo di questo movimento ci sn (sono, ndr) due avvocati che o si strappano la laurea quando scrivono queste cose o sono in totale malafede…!! questione pennestri (Roberto Pennestrì, il gestore dello stabilimento balneare Holiday Beach, recentemente raggiunto da una nuova ordinanza di demolizione, ndr) se un movimento politico difende l’illegalità …non c’è nient’altro da aggiungere !!! Ma gravissime le dichiarazioni sull’ immobilismo nel campo della depurazione, visto le percentuali di collettamento fognario delle utenze raggiunte da un paio di anni e relativi controlli specifici sul territorio messi in atto, gli investimenti e altrettanti lavori sull’impianto di depurazione e soprattutto la convenzione che il sottoscritto ha stipulato con l’unical (Unical, Università della Calabria, ndr) per la predisposizione di un project financing da mettere a gara sul servizio idrico integrato attraverso una gara europea ….gravissime affermazioni e soprattutto omissioni di informazioni e manipolazioni delle stesse , proprio da chi dovrebbe informarsi e diffondere la verità !!!! Per concludere al movimento politico cambia PAOLA un invito da cittadino lo dico : La politica di fa sui fatti cercando di essere una valida alternativa sulle questioni pubbliche nn (non, ndr) infangando la gente con falsità !!».

Paola – L’ing Fabio Pavone attacca Cambia Paola: «si strappano la laurea» ultima modifica: 2016-12-12T20:06:01+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.