Che il comune facesse sul serio lo si era già capito al tempo in cui il sindaco Basilio Ferrari, con l’emissione di un’apposita ordinanza, aveva intimato alla società proprietaria di più terreni a Piano Torre la pulizia degli stessi, all’apparenza infestati da vegetazione cresciuta in maniera incontrollata e pullulanti di animali selvatici che incutevano timore nei residenti.

A distanza di qualche mese, dopo che già è stato registrato un seguito “pecuniario” della vicenda, una determinazione dirigenziale a firma del geometra Giovanni De Medici, è giunta a quantificare improrogabilmente l’impegno a cui la “Tre Esse Srl” dovrà far fronte una volta che la ditta individuata dal comune come idonea per l’operazione di pulizia avrà terminato il suo lavoro.

«Accertato che la società Tre Esse Immobiliare Srl, è inadempiente per come risulta dagli atti dell’ufficio di Polizia Ambientale, all’uopo delegata alle operazioni di controllo – ha scritto il geometra responsabile – attesa la necessita e l’urgenza di provvedere in merito, si decideva per il momento con iniziativa comunale di provvedere alla sola pulizia della scarpata in oggetto, di proprietà Società Tre Esse Immobiliare Srl […] considerato che attraverso il Consorzio del Lao (inizialmente invocato dal vicesindaco Francesco Sbano, che ebbe anche a polemizzare con gli stessi responsabili dell’ente, i quali – dopo che il membro esecutivo della giunta Ferrari investì della questione pure il consigliere regionale Fausto Orsomarso – lo risposero per le rime ridimensionandone la sensazionalità, ndr) non si è potuto intervenire in merito, per problemi logistici del Consorzio del Lao stesso e che lo stesso in ogni caso non poteva assumere l’onere dello smaltimento del materiale decespugliato ed intervenire nell’ambito di corti edilizie private […]l’U.T.M. ha contattato più ditte e solo la ditta Tirrenia Srl ha dato disponibilità immediata […]il preventivo di spesa delle lavorazioni di decespugliamento e smaltimento in discarica autorizzata di € 30.000,00 oltre Iva».

Per un totale di 33mila euro che saranno addebitate alla società “Tre Esse Srl”.

Paola – 33mila euro per pulire una scarpata a Rione Piano Torre ultima modifica: 2017-02-09T10:05:26+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.