Nota diramata dalla Coalizione di Salute Pubblica (candidato a sindaco: Roberto Perrotta)

Registriamo con grande felicità la designazione, ad opera del Consiglio superiore della Magistratura, del dottor Pierpaolo Bruni a procuratore capo della Repubblica di Paola. Magistrato antimafia giovane, coraggioso, fortemente operativo, con un curriculum invidiabile (in atti parlamentari leggiamo di diverse centinaia di arresti e una quindicina di boss condannati in regime di 41 bis nonché milioni di euro sequestrati alle cosche), l’ufficializzazione della sua investitura era attesa da settimane. Paola e il Tirreno avevano proprio bisogno del dottore Bruni, come la costa Ionica aveva bisogno di un procuratore del calibro di Eugenio Facciolla e Cosenza del dottor Mario Spagnuolo. Magistrati divenuti noti al territorio soprattutto per le loro puntigliose indagini in seno alla Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro. Il nostro hinterland, peraltro, ha bisogno di un sempre maggiore impulso investigativo, se è vero com’è vero che circola da tempo, con insistenza, negli ambienti istituzionali che contano, la voce di una possibile chiusura, da qui a due anni, del Tribunale di Paola. Il dottore Bruni – unitamente ai validissimi magistrati già in servizio a Paola ed ai bravi inquirenti delle squadre di polizia giudiziaria – saprà offrire quel maggiore impulso e quindi quel valore aggiunto necessario a far sì che possa maturare, negli uffici romani che contano, la convinzione che il Tribunale e la Procura di Paola rappresentano un presidio da preservare e potenziare. Siamo certi che è ciò che accadrà negli anni a venire. Ben venuto, dunque, dottore Bruni e buon lavoro.

Paola – Pierpaolo Bruni è il nuovo Procuratore. Primi attestati politici ultima modifica: 2017-03-09T18:42:33+01:00 da Redazione