Il riverbero politico generato dal risultato elettorale, ha iniziato a prodursi già ai primi bagliori del risultato generale, quando è stato chiaro a tutti che si sarebbe andati al ballottaggio.

Da quel momento, ognuno per la parte rappresentata, molti candidati paolani hanno iniziato a dare prova del loro sentimento, divenuto plateale all’arrivo dei risultati personali ottenuti in ogni lista.

Il verdetto delle urne ha reso evidenti i numeri celati dietro ad ognuno, identificativo – in alcuni casi – già di un sicuro ingresso nell’aula consiliare.

Nel carniere dell’offerta digitale, sui social network sono stati condivisi “stati” – in forma di post sulla bacheca virtuale – aventi quasi il criterio dell’ufficialità.

Pertanto, nel tentativo di abbracciare la più vasta gamma di crismi di inclusione possibili in un singolo articolo, segue una “scaletta” decrescente che parte da quelli che sono in lizza per il “risultato finale”.

La coalizione di Salute Pubblica, a sostegno di Roberto Perrotta  punta sui propri eletti in caso di vittoria, schierando la formazione della maggioranza consiliare che prenderà corpo all’eventuale esito positivo del ballottaggio.

Anche dalle parti a sostegno di Basilio Ferrari non sono stati da meno, pubblicando i nominativi di chi entrerebbe nella maggioranza in caso di vittoria.

Il sindaco uscente in persona, sulla sua bacheca, ha pubblicato una riflessione sulla condizione che si trova adesso ad affrontare, il faccia a faccia finale da cui dipenderanno i prossimi anni di amministrazione. «Ci sarà un ballottaggio – ha scritto Ferrari – ed io sono molto sereno, ho dato il massimo per questa città, tutto quello che potevo». Riflessioni proseguite poi in con un approfondimento il giorno successivo, dove la città è presentata come fosse dinnanzi ad un bivio «epocale», dove Roberto Perrotta è apostrofato come «l’altro» e dove l’intenzione è quella di «unire e non dividere».

Anche consiglieri ed esponenti di partito hanno condiviso le proprie riflessioni, con quelli uscenti che – al netto complessivo dei consensi ricevuti – hanno ringraziato i propri elettori.

Lo ha fatto così la presidente del consiglio Emira Ciodaro: «Prima Eletta della mia Coalizione. Grazie a tutte e a tutti. Una vittoria al servizio della intera Città di Paola».

Sui primati ha puntato anche Francesco Sbano, che ha enfatizzato il successo ottenuto col secondo posto dietro la corazzata dei “Moderati per Paola”. «Grande Paola è la seconda lista della nostra coalizione – ha scritto il vicesindaco – siamo contenti del risultato, adesso vi chiediamo l’ultimo sforzo, il 25 Giugno ci giochiamo una grande partita, la gente dovrà scegliere tra Basilio Ferrari e Roberto Perrotta. Si riparte da zero a zero, Grazie di cuore per averci sostenuto».

Dalle parti di chi sarà in consiglio indipendentemente dall’esito del ballottaggio, il campione incontrastato della popolarità, confermatosi per la quarta consultazione consecutiva, è  Graziano Di Natale. Il consigliere provinciale, esibendo il palmares coi successi personali, ha commentato: «ancora una volta il più votato della mia Città. Lo straordinario risultato di quasi 700 preferenze mi carica di responsabilità e mi inorgoglisce. Il merito è tutto di questa grande squadra che è già pronta a nuove e più importanti sfide». A seguire il solito “io non mollo” che, mai come questa volta potrebbe essere rivolto anche a Pino Falbo – piddino “dissidente” rispetto alla linea del partito – che con Progetto Democratico ha preso atto della volontà del popolo sovrano. «Bisogna accettare il responso delle urne – è stato il commento – Per noi che abbiamo la consapevolezza di aver dato il nostro cuore e messo tutta la nostra passione rimane una certezza: continueremo a guardare fiduciosi al nostro futuro».

Infine, le considerazioni di chi ha corso per la prima volta, con un grato Vincenzo Limardi e uno speranzoso M5S.

«Continueremo ad informarvi e a chiedervi di partecipare attivamente», ha concluso il candidato di Rbc e Cambia Paola.

«Che vinca il migliore», hanno invece detto in un passaggio i grilllini, rivolgendosi ai candidati adesso al ballottaggio.

Paola – Le reazioni “social” di molti protagonisti politici dopo il primo turno ultima modifica: 2017-06-16T10:14:04+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.