Nel solco di un attivismo ormai familiare alla cittadinanza, l’Ats Riviera di San Francesco” ha messo a segno un altro bel colpo.

Dopo le ribalte nazionali e regionali raggiunte grazie alla sinergia con le associazioni di categoria – su tutte si ricordino l’organizzazione della tappa locale allestita per il “Giro del Cappero” e il Caravanserraglio che, nel 2016, prese avvio dal Santuario – un’altra importante vetrina è stata già inaugurata per far ben figurare, ulteriormente, la città di Paola.

Come sempre, alla base del risultato raggiunto c’è stato l’impegno, in prima persona, del presidente Giuseppe Ollio, il quale – sin dall’atto costitutivo dell’Ats – ha impostato una strategia volta al coinvolgimento di tutte le realtà associative più determinate alla valorizzazione dell’offerta turistica possibile sul Tirreno cosentino.

Tra le varie organizzazioni confluite nella “Riviera”, l’Agri 2003 è stata una delle prime e – in virtù delle competenze disponibili tra i suoi associati – ha da subito messo in campo energie funzionali al ripristino di un’usanza che pareva essere entrata in ibernazione in seguito alla sospensione delle attività un tempo gestite dalla Proloco.

Dopo uno studio sistematico delle criticità insite nel sistema d’accoglienza cittadino, basato perlopiù sulla mole di pellegrini che costantemente visitano il luogo sacro più importante della Calabria, i componenti dell’Ats hanno ricollegato i fili che congiungevano la Basilica al centro urbano, predisponendo una rete di servizi utili a rendere accattivante la permanenza giornaliera dei tanti gruppi curiosi di conoscere la città del Patrono regionale.

Grazie alla disponibilità del sindaco Perrotta, che tra le deleghe a sua disposizione ha tenuto anche quella del Turismo, i capisaldi dell’iniziativa verranno assicurati a due punti informativi, dislocati strategicamente dinnanzi all’ingresso del Santuario e nella centralissima piazza IV Novembre.

Il protocollo d’intesa raggiunto con l’amministrazione, benché sia stato presentato l’altro ieri mattina in municipio – nella sala consiliare “F. Lo Giudice”, alla presenza del consigliere Ivan Ollio – è già operativo dallo scorso 23 luglio, in una fascia oraria giornaliera accordata sul ritmo dei bus navetta che la compagnia Preite ha messo a disposizione della città.

Per un lasso complessivo di sei ore, tre al mattino (10-13) e tre al pomeriggio (16-19), i membri dell’associazione coinvolta saranno alternati in turni utili ad offrire quante più informazioni possibili all’utenza, la quale avrà anche facoltà di usufruire di visite guidate che, per il centro urbano, sono state organizzate secondo uno “schema” volto a far conoscere quanto più possibile la città.

Riducendo al minimo l’ingolfamento del traffico causato dai grossi pullman che generalmente trasportano i pellegrini dal Santuario alla Piazza, saranno razionalizzati anche i gruppi da accompagnare per le vie che conducono alla Casa Natale e alle bellezze storiche e architettoniche presenti da Piazza del Popolo a Corso Garibaldi, senza tralasciare le suggestioni sopra Largo Sette Canali e le tante storie che il tempo ha intessuto nei caratteristici vicoli della Rocchetta.

L’iniziativa sarà condotta in questi termini fino al 10 settembre.

Paola – La “Riviera di San Francesco” accresce l’offerta turistica locale ultima modifica: 2017-08-06T11:18:56+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.