Molti dei servizi “esternalizzati” del comune di Paola, allo stato attuale portano ancora il marchio dell’amministrazione Ferrari.

Va infatti ascritto al periodo gestito dalle forze del centrodestra il contratto che ha legato l’ente, oggigiorno saldamente in mano al centrosinistra perrottiano, alla società che si occupa della postalizzazione dei verbali redatti dalla polizia municipale.

Nella fattispecie si tratta della Sapidata, società di servizi tecnologici con sede a San Marino (stesso Stato che ospita la filiale della Banca cui sono indirizzati i bonifici di pagamento del comune di Paola).

Al tempo in cui Ferrari era sindaco di Paola venne stipulato un rapporto sancito con la determina n. 11 del 06/04/2016, con la quale si è effettuato un impegno di spesa pari a 22mila e 500 euro per l’anno 2016 «e successivi anni salvo aumenti di costi».

«Sapidata è specializzata da quasi 20 anni – si legge nella presentazione pubblicata sul sito ufficiale della società – nella fornitura dei servizi di gestione di tutte le attività amministrative relative ai procedimenti sanzionatori per le violazioni al Codice della Strada e per altre violazioni accertate dalle forze dell’ordine. Sapidata – continua la premessa in testa alla pagina web – in costante ricerca di nuove realtà con le quali intraprendere rapporti professionali, mette a disposizione del cliente la propria struttura, composta da tecnici e operatori altamente qualificati che hanno acquisito una specifica e consolidata professionalità nel settore, e il proprio knowledge aziendale, al fine di migliorarne e semplificarne le attività di competenza».

Un servizio che, così come sancito nella determinazione dirigenziale del comandante Marcello Carnevale, per la fattura n.1/2163, consta di un importo totale di  424,35 euro (iva compresa), «per il servizio di stampa, postalizzazione dei verbali relativi al periodo di Maggio 2017 – si legge nell’atto – più rinotifica reintestati anno 2017- più verbali patente a punti, più servizio Elaborazione dati, Stampa Imbustamento Servizio Facility Management».

La catena di montaggio è questa: le contravvenzioni vengono inviate dal Comune alla Sapidata che a sua volta, per una somma pattuita, elabora, stampa, imbusta, affranca e recapita le multe.

L’importo riconosciuto alla società privata è comprensivo delle spese postali.

Una società sanmarinese, che si occupa di spedire multe “italiane” agli “italiani” (nella fattispecie coloro che violano il codice della strada a Paola).

Paola – I Vigili sanzionano le violazioni ma le multe arrivano da San Marino ultima modifica: 2017-10-17T19:52:45+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.