Francesco D’Angiò (conosciuto anche come “Franco”) si è spento nell’abbraccio della sua famiglia, circondato dall’affetto di quanti – in questa vita – gli hanno voluto bene. Se n’è andato tra le lacrime di tante persone.

La sua dipartita fa notizia, perché il “Signor” D’Angiò – così come era uso rivolgersi alla sua attenzione – è stato amministratore comunale della città di Paola, al tempo in cui le cronache cittadine volgevano spesso a tonalità cromatiche scure, per non dire “nere”.

Malgrado le difficoltà incontrate nel corso del suo operato, la storia lo ricorderà come uno dei più accorti esponenti di una filosofia politica basata anzitutto sull’onorabilità della persona, concetto oggigiorno alieno a tanti che s’approcciano alla cosa pubblica.

Parlare con lui era un piacere, tanto era lucida l’analisi che ancora dedicava all’attualità.

Ma non solo, Francesco D’Angiò continuava a profondere impegno e costanza nel tentativo di dare un senso civico alla sua appartenenza territoriale, consigliando soluzioni e richiamando l’attenzione, su problematiche che solo l’occhio esperto ed accorto sapeva individuare come fondamentali per la cittadinanza.

Interloquire con la lucidità del suo pensiero, è stato un onore che il Marsili Notizie ha ricambiato in più occasioni, concedendo spazio alle sue istanze e pubblicando articoli derivati dalle sue segnalazioni.

A lui va il caro saluto che si tributa ad un Amico, alla sua famiglia le condoglianze più sentite, nella consapevolezza che la sua assenza si farà sentire.

Le esequie si svolgeranno nel pomeriggio di oggi (14 Gennaio 2018), presso la Chiesa di Santa Maria degli Angeli di Sant’Agata, alle ore 15.00

Di seguito i link che rimandano ad articoli scritti insieme a lui

Paola – La città perde Francesco D’Angiò, politico serio e persona perbene ultima modifica: 2018-01-14T12:26:22+02:00 da Redazione
Redazione

About