A PAOLA

 

Dal Castello (cielo nel vuoto assorto) ,

specchio è quel mare di vetro

che ospita barche in processione,

e quel novello amore

che in me è nato nell’ammirarti intera,

Paola solare e benedetta, solenne

in un bagno dal mantello sacro e divino!

Una carezza sulla guancia del ventaglio…

e quella lunga scalinata così tenera

che sale verso immagine di te

che così bella, sei fontana

di vegetazione

immersa nella “cucchiarella”,

 

giovanile, semplice, leggenda…

 

divina nello sguardo,

che t’ appartiene

quando vivi

la tua luce di stella!

FABIO STRINATI

 

BIOGRAFIA

Fabio Strinati (Esanatoglia 1983 ) Poeta, artista, e compositore.

Sue poesie sono state tradotte in romeno e in spagnolo.

È inoltre il direttore della collana poesia per Il Foglio Letterario e cura una rubrica poetica dal nome Retroscena, proprio sulla Rivista mensile del Foglio Letterario, dove ogni mese, ospita poeti di fama nazionale ed internazionale.

Strinati è uno studioso dell’olismo, della patafisica, della poesia visiva, sonora, elettronica e concreta.

Paola – Una dedica Poetica alla Città: Fabio Strinati la “immagina” nei versi ultima modifica: 2018-05-29T09:56:55+02:00 da Redazione
Redazione

About