La giornata odierna, oltre a registrare la gravità di un atto intimidatorio ai danni di Guido Scarpino, sta mettendo in luce la compattezza del tessuto sociale paolano, riunitosi attorno al giornalista in un ideale abbraccio che dà l’idea dell’essenza che costituisce la comunità paolana.

Tra gli interventi a sostegno della vittima del vile attentato, anche quello del Direttore de “Il Marsili Notizie”, il dottor Cosmo De Matteis che – come già accaduto in occasione del primo rogo – ha voluto manifestare la propria vicinanza a chi subisce in virtù della libertà manifestata nel raccontare l’andazzo in vigore a queste latitudini.

«Quanto accaduto, per la seconda volta – ha specificato De Matteis – al giornalista Guido Scarpino, è un fenomeno di allarmante gravità, segno di una deriva intimidatoria che ormai sembra aver messo salde radici nella nostra comunità. Non nascondo la mia amarezza per quanto avvenuto all’amico Guido, vittima di un clima che definire preoccupante è solo un eufemismo. Ciò che quotidianamente accade ai giornalisti, soprattutto a quelli non allineati alle logiche servili di potentati spesso occulti, è il segnale della recrudescenza di certe modalità intimidatorie che si credevano estirpate. Ritengo ci voglia maggiore impegno, sia a livello locale che nazionale, perché un delitto di questo genere non può essere sottovalutato, in quanto rappresenta il tentativo di un’affermazione che potrebbe allargarsi a macchia d’olio. Oggi è toccato al giornalista, domani potrebbe riguardare altre categorie. A Paola – ha concluso il Direttore de “Il Marsili Notizie” – c’è un substrato di delinquenza che va sradicato al più presto e nel modo più netto possibile».

Sulla stessa lunghezza d’onda anche i movimenti politici “Cambia Paola” e “Rete dei Beni Comuni”, allineati a difesa di una categoria contro la quale troppo spesso si accaniscono i nemici della verità.

Nota Stampa di Cambia Paola:

«Cambia Paola esprime la massima solidarietà al giornalista Guido Scarpino, che questa notte ha subito l’ennesimo incendio della propria automobile.

Riteniamo che sia un fatto gravissimo, sintomo di una mai sopita recrudescenza criminale sul nostro territorio, tanto più perché, essendo rivolto verso un professionista dell’informazione, costituisce un attacco non solo alla persona ma anche alla libertà di stampa.

Siamo comunque certi che Guido Scarpino non si lascerà intimidire e persevererà nel suo lavoro con la professionalità e la determinazione che da sempre lo contraddistinguono.

Il nostro appello è rivolto alle forze dell’ordine e alla magistratura, affinché individuino e puniscano con la massima durezza mandanti ed esecutori del vile attentato, ma anche alla politica e alla società civile, affinché non facciano mancare solidarietà e compattezza nei confronti di una vittima della violenza intimidatoria».

Posizione di Rete dei Beni Comuni:

«Unitamente al Consigliere Comunale Giuliana Cassano, esprimiamo solidarietà al giornalista Guido Scarpino per il vile e ingiustificato atto subito.

Davanti a gesti simili non possiamo rimanere in silenzio. Occorre rimettere al centro dell’agenda politica l’annosa questione della libertà di stampa e tutelare chi svolge la propria missione con impegno e professionalità.

Confidiamo nel lavoro delle Forze dell’ordine affinché con la massima tempestività possano ricostruire i fatti e consegnare alla giustizia gli eventuali responsabili di questo vile attacco.

Ad essere colpito – come sempre in questi casi – non è soltanto il giornalista ma la libertà di stampa nel suo complesso e il diritto dei cittadini ad essere informati; una ferita inferta ad una comunità intera che ogni giorno, attraverso un dialogo costruttivo, punta a realizzare una società migliore e democraticamente evoluta».

La speranza è che presto possa esser fatta luce sull’intera vicenda.

Paola – Solidarietà di De Matteis, Cambia Paola e RBC, a Guido Scarpino ultima modifica: 2019-03-12T16:10:20+02:00 da Francesco Frangella
Francesco Frangella

About 

Giornalista. Mi occupo di Cronaca e Politica. Sono tra i fondatori del Marsili Notizie ed ho collaborato come freelance per varie testate.