È indubbio che, quello appena trascorso, è stato uno dei “4 Maggi” (perché Paola supera finanche il Presepe che ne ha tre e, addirittura, senza una “G”) più sospirati di sempre.

Il maltempo, che ha condizionato le fasi culminanti della parabola che si conclude nella consegna delle chiavi al Santo, ha fatto davvero sospirare nell’attesa di una schiarita che non è mai arrivata.

Fortunatamente non con la Tatangelo, che a quanto pare ha “illuminato il palco”, coinvolgendo tantissima gente al suo concerto. Un po’ meno chi l’ha preceduta, arrivata con un ritardo notevole rispetto all’orario in programma per la sua esibizione, cosa che non le ha fatto acquistare punti tra i genitori di tanti bambini che, desiderosi di vedere dal vivo la loro beniamina, hanno dovuto fare i conti con le necessità della nanna, subentrate dopo una giornata d’attesa che ha sfiancato anche i più forti.

Spettacoli a parte, è stato il 4 Maggio del “V Centenario della Canonizzazione”, quello della “Birra Paulaner” (con specifica commemorativa della varietà “Paolaner”), il 4 Maggio di un Oliverio che, non fosse stato “liberato” dallo stato di esilio cui è stato sottoposto fino a qualche tempo fa, ha rischiato di accendere la lampada votiva in videoconferenza da San Giovanni in Fiore.

È stato il 4 Maggio “dei marciatori venuti da Susa”, il 4 Maggio dell’annullo filatelico tributato da Poste Italiane a San Francesco di Paola, il 4 Maggio del Mantello giunto “via terra”, il 4 Maggio dei fuochi artificiali “anticipati”, il 4 Maggio dei “meme” (clicca per saperne di più) e della satira, ma anche il 4 Maggio “sempre in diretta streaming” .

Ecco, tra i vari “4 Maggio”, gli ultimi sono stati molto apprezzati dai partecipanti alla festa 2.0, quella spostata sul mondo virtuale dove anche “gli spari” sono stati riprodotti in diretta, quella dove è necessario condire tutto con un po’ di “genio”, che è: «fantasia, intuizione, colpo d’occhio e velocità d’esecuzione».

Senza la giusta interpretazione del meteo, quest’anno i fuochi artificiali si sarebbero tenuti “sotto la pioggia”. Anticiparne l’orario è stata una genialata ma anche vera botta di culo, che comunque non offusca la bontà della decisione assunta, perché i giochi di luce che hanno preso corpo nel cielo sono stati immortalati in scatti di cui, uno, è diventato tra le più virali foto girate sul web, dai social network alle condivisioni whatsapp. Vale a dire quella in cui, tra i nembi, una sagoma “familiare” s’è stagliata per quasi tutti gli osservatori.

Foto dal web – Nel cerchio giallo è evidenziata una sagoma che a molti ha ricordato quella di San Francesco di Paola, con saio e cappuccio

Non solo foto però, perché geniali sono state anche le immagini create dagli autori di due tra le più seguite pagine social dedicate all’ironia, che hanno contribuito in maniera determinante ad amplificare la 4 giorni di festa.

Anticipando i tempi,  Paolitics – quasi con dono profetico – ha immaginato uno scenario che probabilmente s’avvererà, mentre Paoland ha racchiuso, in un frame, la partecipazione con cui nel comune ci s’appresta a celebrare il periodo dedicato al Patrono.

La “profezia” di Paolitics
Il colpo d’occhio di Paoland

Infine, un  pensiero allo staff tecnico di Paola TV, che ha trasmesso sul web nonostante le avversità meteorologiche, facendo registrare un notevole incremento nella partecipazione “virtuale” all’evento e mostrando competenze invidiabili anche laddove s’è trattato di “andare in onda” senza la linea internet generalmente concessa dal Santuario, quest’anno dedicata unicamente alla sola postazione presente al piano dell’altare della nuova aula liturgica.

Per poco meno di una settimana Paola è stata culla di tante persone che, passato il Santo, hanno ripreso il conto alla rovescia per la prossima Festa, unico motivo rimasto valido per ripopolare una città che, persino d’estate, ha smesso di registrare il flusso di presenze garantito dalle rimpatriate.

4 Maggio “2.0”, tra dirette streaming, foto virali e presenze troppo “virtuali” ultima modifica: 2019-05-14T22:39:41+02:00 da Giampiero Delpresepe
Giampiero Delpresepe

About 

Autore "collettivo", nominato caporedattore della Testata on-line Marsili Notizie, mi occupo dello scibile in generale, con particolare attenzione alla Politica.